La cameretta perfetta per il tuo bambino, alcuni consigli

1

Vuoi far felice il tuo bambino?
È facile: bastano la tua presenza e il tuo amore.
Ma come renderlo contento e a suo agio quando non ci sei?
Pensando ad una stanzetta che sia perfetta per lui.

È essenziale che tu curi questo aspetto, per una ragione altrettanto importante: per un bimbo la stanza da letto non è una semplice stanza. Ma un magico universo incantato, che diventa la scena per le sue avventure immaginifiche. Al fianco dei propri compagni d’avventura, naturalmente: i giocattoli, le decorazioni sulle pareti, i quadretti e i suoi tanti peluche. Peluche che nella sua mente si animano, rendendo ancora più speciale la cameretta.
E tu, da mamma, dovrai trasformarti in artista: dovrai arredarla nel modo migliore per lui, per dipingere la sua felicità. Ma come riuscire in questo intento?
Ecco alcuni consigli per arredare la camera perfetta per il tuo bambino.

letto a castello

Il letto: ovvero il tappeto volante della cameretta

I bimbi, di notte, sognano mondi fantastici e lo fanno facendosi cullare dal proprio letto.
Certo, li aiutano le decorazioni da parete e l’illuminazione notturna, ma è il letto il principale protagonista di questi viaggi. Quindi tu dovrai partire proprio dal letto: quali idee potrebbero essere ideali per il tuo bambino?
C’è il letto a castello con piano superiore coperto: un castello di nome e di fatto, visto che replica esattamente questo concetto, anche da un punto di vista di design.
Oppure potresti optare per i letti singoli dalle forme più diverse: camper, automobili, addirittura galeoni.

Per le bambine, invece, che ne diresti di un letto da principesse?
O magari di una carrozza in stile Cenerentola: tutta rosa, ovviamente. Per capire quali sono i modelli più comuni e i prezzi si può visitare un sito di annunci come Kijiji, dove si possono trovare numerose idee nella sezione dedicata.

Mobili, pareti e coinvolgimento: come comportarsi?

Come puoi decorare la stanzetta del tuo bambino?
E come puoi farlo in modo fantasioso, ma anche intelligente? Stai attenta ai mobili: meglio che tu li scelga di colori neutri, se non vorrai sostituirli quando il bambino avrà collezionato qualche anno in più.
Ed evita, quando puoi, gli spigoli: meglio comprare mobili dagli angoli smussati o arrotondati, per evitare piccoli incidenti.

Per decorare le pareti, invece, hai una marea di opzioni: puoi usare una carta da parati con un fantasia adatta a ciò che piace al bimbo.
O puoi comprare i famosi stickers da parete: ne esistono anche di tridimensionali, con effetto profondità. Una grande alternativa sono i quadretti componibili.

stikers_cameretta
Se il tuo bambino è un po’ più grandetto, puoi farlo partecipare: magari chiedendogli quale colore preferisce per le pareti. O se ha altre idee interessanti (e soprattutto fattibili in termini di budget). 🙂

Mamma di due bellissimi bambini, amante della vita. Adoro leggere e passo la maggior parte del mio tempo a girovagare in rete, alla ricerca di qualche cosa di interessante.

Discussion1 commento

  1. Hai ragione Valentina. La cameretta è uno spazio importantissimo. Se per i più piccoli è nido e rifugio, per i più grandi diventa universo e fortezza.
    Io sono assolutamente convinta che ogni spazio che i nostri figli abitano, che sia la cameretta o la classe a scuola, dovrebbe avere un riguardo altissimo. Purtroppo nella scuola si può far poco, ma in casa possiamo fare tanto.
    È per questo che io ho creato il mio sito, CoBimbo, per aiutare soprattutto i genitori a creare spazi adeguati ai loro figli. Spero con il cuore di riuscirci. Perché i bambini di oggi saranno gli adulti di domani e devono crescere in un ambiente che li stimoli, accolga, protegga, entusiasmi, ma soprattutto che li rappresenti nel loro essere unici.

Rispondi