Eventi del weekend 26 e 27 gennaio a Roma

0

Puntuali come ogni giovedì, vi segnaliamo quali sono gli eventi della capitale per questo weekend da trascorrere in famiglia.

Sabato 27 gennaio, “Cosa FAI Oggi: Auditorium, non solo musica”.

Evento gratuito con file agevolate per iscritti FAI, possibilità di iscriversi in loco o lasciare un contributo. Ingresso dalle 10 alle 18 (ultimo alle 17) a viale De Coubertin, 30, presso l’ingresso dell’Auditorium della Musica.
All’interno di uno dei più importanti luoghi romani dedicati alla musica si effettuerà un insolito percorso nel tempo. Si vedranno i resti archeologici di una villa romana scoperta nel sito nel 1992, per poi visitare lo straordinario Museo Aristaios, costituito da 161 capolavori di ceramica antica delle Civiltà del Mediterraneo appartenuti al Maestro Giuseppe Sinopoli e acquistate nel 2010 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
La visita continuerà nel Museo degli Strumenti Musicali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, che dal 1895 conserva pezzi unici europei ed extraeuropei, fra i quali i liuti e i mandolini della collezione della regina Margherita ed un violino Stradivari del 1690, giunto in perfette condizioni.
Un percorso insolito ed eterogeneo alla scoperta dei tesori dell’Auditorium Parco della Musica, non perdetevelo, è un’occasione unica anche per i bambini che scopriranno il meraviglioso mondi della musica e degli strumenti musicali.


Sing- a Long-live, ogni mercoledì e sabato dalle 11 alle 12  presso il Teatro di Villa Pamphilj a cura del Teatro Verde di Roma.

Un percorso per avvicinare alla lingua inglese i bambini già da piccolissimi (0 – 48 mesi), con l’aiuto della musica e del teatro. Attraverso il repertorio anglosassone di canzoni, filastrocche, bans e semplici danze, i bambini e le mamme insieme familiarizzano con la lingua inglese, imparando a conoscerne i suoni, la pronuncia, la musicalità. Attraverso il teatro e la musica il laboratorio diventa un gioco; e si sa che giocando si impara meglio e più in fretta. Ingresso: 7 euro (adulto + bambino); Info: scuderieteatrali@gmail.com 065814176.

Per i nostri piccoli appassionati di archeologia sabato 27 gennaio un appuntamento da non perdere: “Giochiamo che eravamo archeologi?”

La fascia d’età indicata per questo laboratorio è 4-11 anni. I bambini giocando ai piccoli archeologi conoscono la straordinaria storia della città di Roma. L’attività include il laboratorio e la visita all’area archeologica del Nuovo Mercato di Testaccio, dalle ore 15:30 e alle ore 17:00. Contributo spese: 8 euro a bambino. Via Lorenzo Ghiberti, n. 19 – presso il Nuovo Mercato Testaccio ,1° piano. Per info e prenotazioni: sottosopra.testaccio@gmail.com, contatti: 3479450176 – (Luca per Sottosopra).

Questo è l’ultimo weekend per visitare la strepitosa mostra “The Art of The Brick: DC Super Heroes” di Nathan Sawaya. Presso il Palazzo degli Esami a Trastevere.
Accorrete numerosi, per grandi e piccini, vi stupirete di quante opere si possono realizzare con i famosi mattoncini che abbiamo tutti a casa. Noi ci siamo state e non potete perderla!

Sabato 27 Gennaio alle ore 9.30 ci sarà il primo incontro gratuito “Crescere è… Favoloso!” Un corso per genitori e figli e per tutti gli adulti di riferimento. Insieme per scoprire come accompagnare i bambini nella loro crescita attraverso la lettura e la comprensione delle favole. Ritrovando le similitudini con la storia dei genitori e con i momenti di crescita dei bambini per supportarli nel superare le piccole e grandi difficoltà.
Adulti e bambini lavoreranno in parallelo in aule separate con attività dedicate riguardanti la tematica del giorno. L’evento si terrà in Via Spalato 14 (MB1 Sant’Agnese/Annibaliano).Per partecipare scrivere a: info@soavesiailvento.it o 06.86216675.

Buon weekend a tutti e a presto con i nostri appuntamenti, seguiteci sulla nostra pagina fb per restare sempre aggiornati.

® Riproduzione riservata

34 anni, siciliana di origine ma romana di adozione. Psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta, adoro viaggiare, ascoltare musica e perdermi nelle librerie a curiosare tra le copertine dei libri odoranti di nuovo, sperando un giorno di poterli leggere…