La Giornata della Memoria a Roma

0

Ogni giorno calpesto 4 pietre “d’oro, mamma” proprio davanti al portone di casa, 4 pietre d’inciampo dedicate a 4 ebrei assassinati in Germania, e ogni giorno penso a questo cancello e a quanto ancora mi faccia paura.

Il 27 gennaio di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale della memoria per non dimenticare gli orrori accaduti nei campi di concentramento e ai danni della popolazione ebraica durante la II guerra mondiale. La data è stata scelta nel 2005 dalle Nazioni Unite perchè il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche hanno liberato Auschwitz, trovando una realtà abnorme e inumana.

Le iniziative a Roma

La Capitale, la cui memoria è ferita dalla deportazione del 1943, ricorda con molti eventi, proiezioni, mostre e conferenze. Non vi suggeriamo una passeggiata al Ghetto, peraltro blindato, ma per le famiglie e i bambini sicuramente sarà interessante partecipare agli eventi che il Comune di Roma organizzano nella settimana:

Oltre alla serie di eventi organizzati dalla Casa della Memoria e della Storia nella giornata di mercoledì 27 gennaio, alle ore 10, al Cinema Stardust Village verrà proiettato, per gli istituti superiori, il film Il labirinto del silenzio di Giulio Ricciarelli mentre nel pomeriggio, a partire dalle ore 16, gli studenti del Liceo Plauto e del Liceo Aristotele racconteranno il loro Viaggio della Memoria presso la Sala del Consiglio Municipale di Piazzale Benenson. Nel medesimo giorno la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea ospiterà l’evento La Shoah dell’arte, promosso da ECAD e ideato da Vittorio Pavoncello, che coinvolgerà in contemporanea circa trenta musei, alcune gallerie e più di venti teatri d’Italia. Un progetto museologico e teatrale con mostre, conferenze e spettacoli per mettere la Shoah al centro della vita artistica del Paese, attraverso varie opere d’arte. La giornata si aprirà alle ore 10 con una tavola rotonda sul tema della memoria (La Memoria della Memoria) e proseguirà dalle 16 con una conferenza e un concerto-spettacolo dedicati al Tango (Memorie e Tango Yiddish). Un evento da non perdere assolutamente è l’esibizione in concerto dell’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini che, alla ore 20.30, sarà di scena all’Auditorium Parco della Musica, all’interno della Sala Santa Cecilia. Verrà eseguito il programma originale del concerto inaugurale della neonata Palestine Orchestra, la prima orchestra interamente ebraica, voluta nel 1936 da Bronislaw Huberman e diretta dal grande Toscanini. Una manifestazione organizzata dall’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Iniziativa interessante, invece, quella che coinvolgerà il centro storico dove, a partire dalle ore 18, ci sarà la consueta fiaccolata che partirà da Piazza dell’Esquilino (lato Via Cavour) fino a Via degli Zingari 54, ai piedi della lapide che ricorda losterminio patito dal popolo dei Rom/Sinti e dal popolo ebraico da parte del nazismo tedesco e del fascismo italiano. Parteciperanno all’evento l’Opera Nomadi Lazio e il Roma Rainbow Choir con quest’ultimo che si esibirà in brani tratti dal suo repertorio.

Rappresentazione teatrale e mostra allegata presso la scuola primaria Ada Tagliacozzo

giornata della memoria roma

BiBlioteca Centrale dei Bambini e dei Ragazzi

Nella struttura di San Paolo alla Regola, dietro via dei Giubbonari, ci sarà la proiezione del Film “Corri Ragazzo Corri”

Centrale per Ragazzigiovedì 28 gennaio , ore 17:00

Jurek ha circa nove anni quando fugge dal ghetto di Varsavia. Costretto a separarsi dai fratelli e dai genitori per salvarsi dai nazisti, vivrà i tre anni che lo separano dalla fine della guerra nei boschi e nei villaggi vicino alla capitale.
Jurek imparerà a dormire sugli alberi e a cacciare per nutrirsi. Jurek incontrerà persone che lo aiuteranno ed altre che lo tradiranno ma non perderà mai la forza per andare avanti…
“Corri ragazzo corri”, regia di Pepe Danquart. Tratto dall’omonimo romanzo di Uri Orlev.
In occasione del giorno della memoria, un film per non dimenticare.

Arianna

Zingara senza scarpe, madre di Tommaso e Flavia gemelli di 7 anni e di Lorenzo (detto "Nanuzz") di 2 anni. Bilingue, trimamma, monogama ed eclettica navigo tra fettuccia e scrittura.

Leave A Reply