La cellulite: addio con la carbossiterapia

0

L’estate è passata. Non sono riuscita neanche quest’anno a sfoggiare un fisico da modella.
Ma non era questo quello a cui ambivo. Non mi sarebbe dispiaciuto però avere meno cellulite.
E visto che ho un inverno davanti a me per ritentare, eccomi a pensare di combatterla dall’interno.

Combattere la cellulite. Ci provo con la carbossiterapia.

la cellulite

Quando ho cominciato a programmare i miei pomeriggi invernali, tra compiti dei figli, attività sportive e catechismi vari, mi sono imposta di trovare un po’ di tempo per pensare alla mia giurata nemica: la cellulite.

E dopo un primo giro alla ricerca di informazioni, mi sono soffermata su una tecnica estetica di cui avevo sentito parlare ma che non ho mai provato: la carbossiterapia.

La carbossiterapia è una tecnica estetica contro la cellulite, e molto altro.

Si tratta di una infiltrazione di dosi di anidride carbonica sottocutanea effettuata attraverso dei sottili aghi.

L’intento è vascolarizzare meglio la zona desiderata.

la cellulite

La cellulite è in effetti un accumulo di grasso dovuto a ritenzione idrica e scarsa circolazione.
Oltre a essere indicato nei trattamenti estetici, la carbossiterapia è efficace anche in caso caso di psoriasi ed altre malattie della pelle. Questo perché l’anidride carbonica apre i capillari e dona maggiore luminosità alla pelle.

I trattamenti di carbossiterapia per la cellulite ma non solo, durano da 15 a 60 minuti.

Non è necessaria alcuna anestesia.
Il recupero è immediato e gli effetti sono visibili per circa 3-4 settimane.

La carbossiterapia, come si diceva, è utile per combattere la cellulite, per ridurre le rughe e le occhiaie, consente alla pelle di produrre più collagene e risultare più tonica.

la cellulite

In genere non crea grossi problemi, ma possono insorgere gonfiore e arrossamento cutaneo nelle zone trattate.

Alcune controindicazioni esistono per persone con patologie serie come un tumore o problemi coronarici o respiratori. Per il resto una persona sana può tranquillamente sottoporsi ad una seduta, a patto che lo faccia in centri seri, specializzati e certificati.
Il trattamento non è doloroso, ma i pazienti potrebbero subire alcuni fastidi. Molto dipende dalla soglia di dolore personale.

Io per esempio svengo alla vista di un ago, ma visto il risultato atteso potrei chiudere gli occhi!

Durante le mie ricerche in rete i sono imbattuta nel sito Guidaestetica.it , che oltre a tanti altri trattamenti parlava anche di carbossiterapia. Lì è spiegata per filo e per segno questa procedura.
Da quando il medico ti inetta questo diossido di carbonio con gli aghi, fino ai consigli successivi alle sedute.

Ovviamente a margine del sito si attesta che le informazioni sono puramente orientative, ma quando si trattano argomenti seri è normale che la sola ricerca in rete non basti per pensare di sapere tutto su un argomento.

Ed è sempre il caso di chiedere consigli agli esperti, che si tratti di medicina ma anche di idraulica.

Per tornare alla mia esperienza con guida estetica, con mio grande piacere ho appreso che anche nella mia città ci sono diversi centri che effettuano queste sedute anti-cellulite.

la cellulite

Così, dopo una lettura, ho cominciato a guardare qualche nome di dottore. E leggere le recensioni, per farmi un’idea più approfondita sul da farsi. Ho contattato una dottoressa e preso appuntamento nel suo studio.

Cellulite, hai i giorni contati…

Già da ora mi sembra di guardarmi allo specchio e vedermi più magra, anche se devo ancora cominciare!!!

® Riproduzione Riservata

Classe 1971, dicono buona annata per il barolo, viaggiatrice per indole, blogger per caso, mamma per scelta di 2 ragazzi di 8 e 14 anni che come tutti i figli (maschi per giunta), mi fanno tribolare.

Rispondi