Leo da Vinci – Missione Monna Lisa, credere nella magia di volare alto!

0

Siamo andati con tantissima curiosità all’anteprima di Leo da Vinci – Missione Monna Lisa!
Prodotto dal Gruppo Alcuni – WMH, diretto da Sergio Manfio è distribuito dalla Videa,  esce nelle sale italiane l’11 gennaio in versione 2D e 3D.

Per i grandi fan di Riki, cantante rivelazione già famosissimo, potremo ascoltare nella colonna sonora anche la sua bellissima canzone ‘Il tempo intorno’.

Siete emozionati di trovarvi faccia a faccia con un giovane Leonardo da Vinci?

L’animazione ci porta in un’epoca lontana, ambientata nella verdeggiante e collinosa campagna toscana.
Ci perderemo tra meravigliosi paesaggi dipinti con pennellate vivaci che ricordano i quadri di Van Gogh, guarderemo l’orizzonte sopra i tetti di una poetica Firenze del ‘400.

Se pensate però che questo film di animazione sia una riproduzione storica della vita del giovine da Vinci, vi sorprenderete a scoprire invece un personaggio moderno totalmente proiettato al futuro.

Leo da Vinci è sbarazzino, acerbo, curioso e voglioso di divertirsi, come un qualsiasi giovane della nostra epoca!

Le diverse ere sono amalgamate magistralmente, antichità e modernità sono intrecciate nei loro costumi, nel loro gergo dal linguaggio fresco, contemporaneo, divertente ed educato.

leo da vinci il film

Leo, nella narrazione è un giovane irrequieto e vivace, non sa ancora che diventerà il grande maestro conosciuto da tutte le generazioni a venire. Non sa che grazie alle sue invenzioni e al suo istinto creativo sugli studi sul volo possiamo oggi viaggiare in aereo e girare il mondo!

La sua macchina alata chiamata Botte lo trasporta in giro in mille peripezie, nei colli attorno Firenze.
Sempre accompagnato dal suo amico fidato Lorenzo e dalla sua amica del cuore Lisa, della quale è innamorato, anche se Leo ancora non lo ammette! L’amore è un universo inesplorato dal piccolo protagonista e nella trama si svilupperà questo sentimento che prenderà dei contorni sempre più definiti.

Leo è davvero un bravo ragazzo, ma pur sempre un adolescente scalpitante. Di natura gentile, ma sicuro del suo essere diverso.

Gli amici lo chiamano genio perché è curioso, ostinato, determinato a scoprire, a inventare e soprattutto a voler realizzare il suo più grande desiderio… volare! Ci riuscirà?

leo da vinci il film

La trama del film è semplice, la visione schietta e piacevole.

Immersi in paesaggi incredibili, tra i poggi fioriti della Toscana e le isole immerse in mari incontaminati e cristallini, i nostri protagonisti Leo, Lisa e Lorenzo saranno affiancati in questa missione da altri due piccoli amici: Niccolò grande appassionato di costellazioni e Agnes una vispa bambina coraggiosa e arguta.
Uniti troveranno il perfetto equilibrio di gruppo e si troveranno ad affrontare dei cattivissimi e feroci pirati che non si fermeranno davanti a nulla pur di agguantare e mettere le mani sui tesori inabissati in mezzo agli oceani.

Nella visione saremo trascinati assieme a loro in un turbine di avventure, le scene dinamiche, colorate, sorprendenti ci faranno restare senza fiato… anzi con lo scafandro inventato da Leo il fiato lo conserveremo.
Faremo passeggiate negli abissi del mare perdendoci nei relitti dei vascelli infestati di spiriti e tesori nascosti, e sentiremo il vento fra i capelli quando voleremo alto assieme ai gabbiani.

leo da vinci il film

Leo da Vinci si renderà conto che sebbene sia un genio, e tutte le sue creazioni incredibili lo confermano, senza la collaborazione, la vicinanza degli compagni non avrebbe potuto realizzare le sue fantastiche invenzioni.

Nel suo viaggio di formazione la rivelazione più grande sarà quella del suo cuore, il lato vulnerabile, quello dell’amore, dei sentimenti che nemmeno un genio sa come gestire!

Ho trovato questo film bello, emozionante, educativo.

I nostri bambini si immedesimeranno, si riconosceranno nel genio imprevedibile del giovane Leo! In fondo tutti loro sono dei piccoli inventori alla ricerca dell’emozione, dell’avventura, della scoperta!
I loro sensi saranno stimolati a credere nell’impossibile, a coltivare i loro sogni, a fantasticare ad occhi aperti, a credere nella magia di chi ha il coraggio di osare!

#Spaventometro 4

Il film scorre veloce fra scene divertenti e altre ricche di suspance ed enigma.
Le immagini nei fondali marini dove pullulano spettri e vascelli fantasma potrebbero spaventare un pochino i bambini più sensibili. La durata è di 82 minuti ma scorrono in un lampo in questa vivace ed emozionante avventura contro la ciurma dei malvagi pirati!

A Malik è piaciuto tantissimo, ha tenuto lo sguardo attaccato allo schermo per l’intera visione che è scorsa veloce e adrenalitica senza momenti di noia. Vorrei sottolineare che si tratta di un film e una storia per bambini e soprattutto per i bambini. L’età consigliata è da tre anni in poi, i genitori si godranno la visione apprezzando la maestria dei disegni che riprendono lo stile del vero cartone animato di un tempo.

Infine vorrei fare una nota di merito e i complimenti a questa equipe di produzione composta da grandi talenti, formata completamente da italiani compresa l’orchestra che ha musicato meravigliosamente questo piccolo capolavoro tutto Made in Italy.

Siete pronti ad osare e volare alto???

Ricordatevi di passare a dirci la vostra anche sul nostro gruppo Facebook interamente dedicato al mondo del cinema in famiglia. Qui il link diretto per l’iscrizione.

® Riproduzione riservata

Non c'è film (per famiglie) che la coppia romana non recensisca! Titty e Malik alias gli inviati del cinema della Capitale. Seguite le recensioni, condividetele e non dimenticatevi di andare al cinema!!

Rispondi