The art of brick – Nathan Sawaya il genio del Lego®

0

Il piccolo Nathan, come milioni di altri bambini, a 5 anni ricevette in dono una scatola di Lego®. Tantissimi mattoncini colorati con cui lasciar libera la fantasia! Che Nathan Sawaya avesse delle doti creative fuori dal comune fu chiaro quando si costruì un cane a grandezza naturale dopo il rifiuto a comprargliene uno vero dei suoi genitori.

Il bambino studiò, gli anni passarono e il giovane uomo diventò un avvocato di New York, dimenticando, o quanto meno relegando in soffitta, la sua passione per le costruzioni. I mattoncini scalpitavano dentro di lui e certo il nodo alla cravatta stringeva troppo intorno al collo, perchè ben presto Sawaya mollò tutto e si dedicò alla realizzazione di straordinarie sculture fatte di Lego®.

La mostra che sta girando il mondo con 80 realizzazioni di diverse dimensioni e tipologie, spazia dallo studio del corpo umano, alla riproduzione di opere d’arte famose, fino allo scheletro di un enorme dinosauro (3 metri di mattoncini color crema) e un meraviglioso abito rosso!

img_7795

Mentre visitavo la mostra, due scolaresche seguivano le guide con le bocche aperte, ma silenziose: meraviglia! Gli ambienti sono divisi per tematiche e anche se non si possono toccare, naturalmente, ci si può avvicinare alle opere per osservarle fin nel minimo dettaglio. Sarà che sono un’imbranata totale delle costruzioni, ma si percepisce la pazienza di un certosino che deve aver avuto Nathan nello scegliere quelli giusti per misura e colore, l’averli assemblati, i fallimenti, la felicità nel vedere che ciò che aveva in mente prendeva non solo forma ma quasi vita …

Nathan Sawaya per i suoi visitatori non ha pensato soltanto con le strabilianti costruzioni, ha voluto che in giro per tutta la mostra ci fossero dei cartelli con i suoi consigli pensati per grandi e piccini, con cui invita a non rinunciare mai alla fantasia, a vedere al di là di ciò che un semplice oggetto può essere destinato, che con dei mattoncini colorati, ad esempio, si può conoscere e amare l’arte.

img_7789

I bambini sono i benvenuti alla visita, naturalmente e al termine possono sbizzarrirsi con la fantasia e utilizzare i mattoncini nel book shop: Lego® classico per i più grandi Duplo® per i più piccolini che infatti hanno uno spazio installato a loro altezza! Non si possono, però, portare passeggini (da lasciare al guardaroba).
Se decidete di andare con i piccolini, suggerisco il mattino perchè molto meno inflazionato.

img_7791

La mostra resterà alla Fabbrica del Vapore di Milano fino al 29 gennaio e i biglietti sono acquistabili on line su Ticketone, informatevi se avete diritto al biglietto ridotto perchè è sufficiente possedere la tessera Feltrinelli o del FAI o Touring Club e varie altre.

® Riproduzione Riservata

Classe 1979, testona per DNA e per vocazione personale.
Mamma di due meraviglie (ovvio) della natura Tiziano 2013 e Alice Testaduracomegranito 2015, moglie del mio grande amore Marco che è dovuto gioco forza diventare un folletto saltellante anche lui.

Rispondi