Baby Bazar. Ho venduto i miei capi con facilità

0

Ricordate quando vi avevo raccontato della mia esperienza con il negozio dell’usato per l’infanzia Baby Bazar?
Ebbene, oggi sono andata un’altra volta. Per ritirare il ricavato della mia vendita.

Baby bazar è un negozio dell ‘ usato per l’infanzia. Ne avevamo elencato le caratteristiche e il funzionamento già in precedenza.

negozio dell ' usato per l'infanzia

Io ho voluto provarlo in prima persona. Scegliendo i vestitini da rivendere, seguendo le indicazioni.
E recandomi infine nel punto vendita di Varese.

Baby Bazar, giusto per riassumere brevemente, è una catena di negozi dell ‘ usato per l’infanzia presente in moltissimi centri in tutta Italia.

È un luogo dove mamme che hanno cataste di vestiti e accessori per l’infanzia incontrano mamme che sono alla ricerca degli stessi. Ma scelgono l’idea del riuso e del risparmio.

Perché si sa, soprattutto durante i primi anni di vita di nostro figlio accumuliamo roba che a volte non riusciamo neanche ad utilizzare.

Non necessariamente per spreco. Magari perché quella tutina era un regalo e non abbiamo avuto la possibilità di cambiarlo nonostante la taglia sbagliata. O perché quel passeggino non ci serviva più.

O perché io e mio figlio abbiamo sempre preferito il letto al fasciatoio per il cambio. E quest’ultimo non lo abbiamo proprio mai utilizzato. Dall’altro lato poi ci sono le mamme che per forza o per scelta comprano in un negozio dell ‘ usato per l’infanzia come Baby Bazar.

Per tornare a me e alla esperienza.

Avevo già raccontato la mia prima vendita nel negozio dell ‘ usato per l’infanzia  Baby Bazar.

negozio dell ' usato per l'infanzia

Un paio di settimane fa, connettendomi su My baby bazar, il mio account, ho visto che gli oggetti che avevo consegnato erano stati venduti.

Passati 15 giorni ho deciso di fare una passeggiata a Varese. Il punto Baby Bazar che ho scelto per vendere i miei capi.

La ragazza che mi ha accolto quando sono entrata ricordava persino alcuni capi che avevo consegnato per la vendita.

Non vi nascondo che prima di arrivare alla cassa per ritirare il ricavato delle mie vendite ho fatto un ultimo giro di ispezione. Giusto per vedere qualche capo per l’estate dei miei figli.

baby bazar varese

Dopo le “procedure di rito” per quantificare l’importo del ricavato. Dopo avere calcolato la commissione che spetta a Baby Bazar, mi sono ritrovata qualche soldino in più nel portafogli.

E anche il piacere di sapere che invece di restare in soffitta, i vestiti e gli oggetti dei miei figli erano adesso nelle mani di qualche bimbo, che continuava a goderseli!

Classe 1971, dicono buona annata per il barolo, viaggiatrice per indole, blogger per caso, mamma per scelta di 2 ragazzi di 8 e 14 anni che come tutti i figli (maschi per giunta), mi fanno tribolare.

Rispondi