Pancia piatta: 6 esercizi da fare a casa

0

Dopo due gravidanze abbastanza ravvicinate, la mia adorata pancia piatta stenta a farsi rivedere.
Ma io sono una che non molla (e che ci tiene alla salute fisica) e continuo a tenermi in forma, nei limiti delle possibilità di una mamma con due figli al di sotto dei 4 anni.

Dopo anni di palestra, di allenamenti di gruppo o col personal trainer, ho maturato abbastanza esperienza da riuscire a realizzare allenamenti ad hoc per ogni parte del corpo, che si possono riprodurre comodamente tra le mura di casa.
Li condividerò tutti con voi, iniziando da quelli per l’ADDOME.

pancia-piatta

Noi mamme – per le classiche questioni organizzative – dobbiamo fare di necessità virtù e l’allenamento a casa è sicuramente la soluzione ideale, sia per le casalinghe che per le lavoratrici.
Tutto sta nel ritagliarsi circa 30 minuti tutti nostri (hai detto poco!) e munirsi di qualche piccolo attrezzo comprato da Decathlon. (cliccate QUI per accedere alla sezione del sito che rimanda agli attrezzi da palestra)
Servono poche cose: un tappetino, due pesetti da un paio di chili e un elastico per i glutei. Stop.
E poi un ingrediente fondamentale: la costanza.

Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, provate a seguire questo allenamento per asciugare l’addome. Vedrete che risultati dopo già un mese!

Ci tengo a precisare che non sono assolutamente una fan della “tartaruga”, ossia degli addominali in vista, che ritengo essere poco femminili. Meglio lasciarli agli uomini o ai body builders!

Gli esercizi che vi propongo infatti servono semplicemente a rassodare l’addome, che è la parte del corpo dove la ciccia si fa più vedere, complice magari anche una scorretta alimentazione.

Ecco perché il mio consiglio è quello di abbinare all’attività fisica anche una sana alimentazione che prevede la riduzione dei carboidrati (che sono buoni è vero, ma gonfiano), degli alcolici, dei dolci e dei fritti. Attenzione: riduzione non significa eliminazione!
Adesso che arriva il caldo via ad insalatone, centrifugati, cereali alternativi quali quinoa e farro per realizzare piatti freschi, buoni e sani.
Perchè, come direbbe una mia amica, gli addominali si fanno prima di tutto in cucina!

Ma bando alle ciance, passiamo all’allenamento! (Cliccate sul nome per accedere alle immagini dimostrative)

  1. CRUNCH e CRUNCH INVERSO
    Ossia addominali alti e bassi.
    Effettuate 3 serie da 15 ripetizioni per entrambi gli esercizi, riposandovi almeno 30 secondi tra una serie e l’altra.
  2. ADDOMINALI LATERALI
    3 serie da 30 (15 per lato) con un riposo di 1 minuto tra le serie.
  3. RUSSIAN TWIST
    Questo esercizio coinvolge tutte le fasce addominali: quelle alte, quelle basse ed anche quelle laterali. 3 serie da 30 (15 per lato) con riposo di 2 minuti tra una serie e l’altra.
  4. FULL BODY SIT UPS
    Se avete un pesetto di 2 chili tra le mani, questo esercizio sarà ancora più efficace. Effettuate come sempre 3 serie da 15 esercizi, riposandovi tra una serie e l’altra per il tempo che ritenete necessario. (A questo punto sarete stanche e potrete dettare voi i tempi di riposo, ma vi consiglio di non superare i 3 minuti)
  5. PLANK FRONTALE e PLANK LATERALE
    E per finire, due esercizi “statici” che però fanno bene a tutto il corpo, addominali in primis. Restate nelle posizioni per almeno 30 secondi l’una e ripetete per 3 volte.
  6. STRETCHING
    Adesso è ora di “stirare” gli addominali. Mettetevi nella posizione della foto e rimaneteci per circa 30 secondi, riposatevi e ripetete per altre 2 volte.

Mi chiamo Andreana, ho 34 anni, un marito che definirei "workaholic" e due figli: Matteo, 4 anni, e Camilla, 1 e mezzo Il mio messaggio a tutte le mamme (lavoratrici o meno) è: non dimenticate chi eravate prima di avere figli, e se amate davvero i vostri bambini... allora prendetevi cura della loro madre (e un po' anche del loro padre)!

Rispondi