23 aprile: giornata nazionale manovre disostruzione pediatrica

0
408

Ultima modifica 3 Novembre 2016

Uno dei traguardi che si sta raggiungendo negli ultimi tempi, è la grande sensibilizzazione e l’alta attenzione che tutti i media stanno dando sull’argomento che riguarda la conoscenza delle manovre di disostruzione delle vie aeree, soprattutto per l’età pediatrica.

manovre disostruzione 23 aprile roma

Prima giornata nazionale manovre disostruzione

Sono tanti i casi in cui un bimbo perde la vita o rimane gravemente offeso a seguito dell’ingerimento di pezzetti di cibo o altro, che vanno a finire nelle vie respiratorie, ma qualcosa si sta muovendo affinchè tutti, ma proprio tutti, possiamo essere in grado di intervenire in questi preziosi e decisivi attimi: basta conoscere delle facili manovre da attuare e sapere cosa fare e a chi rivolgerci nei tempi giusti.

Ma affinchè l’attenzione rimanga vigile e le difese non si abbassino, è necessario anche continuare a parlarne, perchè si deve riuscire ad arrivare dappertutto e si deve riuscire a far capire che la cosa ci riguarda TUTTI, non soltanto genitori, maestri ed educatori, ma anche nonni, impiegati, commessi, vicini di casa, studenti, …

A tale scopo l’Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus promuove, in collaborazione con il Ministero della Salute, la prima giornata nazionale sulle manovre di disostruzione in età pediatrica.

Il 23 aprile, dalle ore 19.00 alle ore 21.00 all’Auditorium Parco della Musica di Roma si terrà una serata ricca di importanti interventi per continuare a sensibilizzare e a informare chiunque voglia partecipare, ma anche tanto intrattenimento e spettacolo.

L’ingresso è gratuito, prenotazione obbligatoria sul sito.

Nella Sala Sinopoli dell’Auditorium, si alterneranno:

Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute
Lorella Cuccarini, socio fondatore e testimonial di Trenta Ore per la Vita
Dottor Marco Squicciarini, esperto in manovre di disostruzione pediatrica
… e ancora tanta musica e svariati contributi.

L’invito di partecipare è rivolto, naturalmente, a tutti!

Andiamo?

Micaela

Rispondi