Adozioni Internazionali

Ultima modifica 17 Luglio 2013

 

Il presidente del consiglio Gianni Letta ha affidato la responsabilità delle adozioni, e quindi la presidenza della CAI (Commissione Adozioni Internazionali), al ministro per l’integrazione Cécile Kyenge.
La voce girava già da un po’ di tempo ed ora è arrivata la conferma della nomina del ministro Kyenge per  il settore delle adozioni internazionali.
A darne la notizia ai media il nuovo capo del Dipartimento per le Politiche della famiglia, Caterina Cittadino che però specifica che “la commissione resta sotto  il Dipartimento per le Politiche della famiglia. In genere, la presidenza della CAI è sempre andata al ministro titolare della delega per la famiglia mentre, sotto questo governo, pare che la situazione sia cambiata .

Quanto alla delega per la famiglia, sembra che il premier sia intenzionato  a mantenerla tra le proprie competenze. Grande entusiasmo tra i responsabili degli enti autorizzati che sono convinti che questo ministro saprà portare nuova vitalità e nuovi slanci ad un settore che coinvolge un grande numero di famiglie italiane e che, come tanti altri, sta soffrendo una profonda crisi.
Sono fiduciosi che il ministro Kyenge riuscirà a rilanciare  a livello politico sia le adozioni nazionali che internazionali.

Elisabetta Dal Piaz

Rispondi