Alla scoperta della Valtellina

Ultima modifica 11 Novembre 2015

Oggi scopriamo le bellezze della Valtellina, un’ampia regione alpina che corre tra Italia e Svizzera, Lombardia e Cantone dei Grigioni, per quasi 200 km proprio nel centro delle Alpi.

Un territorio molto vario che sale dai 200 m. della sommità del lago di Como ai 4000 m. del pizzo Bernina offrendo infiniti ambienti da scoprire e da vivere. L’ampio e soleggiato fondovalle coltivato a foraggio e mele, salendo è caratterizzato da vigneti terrazzati e boschi che più su lasciano spazio ad alpeggi e praterie d’alta quota fino alle maestose cime ed ai ghiacciai. Un’offerta turistica di prestigio che annovera località famose come Livigno, Bormio, S. Caterina Valfurva, Madesimo, Aprica e ancora Teglio, Valdidentro e Valdisotto, la Valmalenco, la Valmasino e la Valgerola solo per fare alcuni nomi…

Sport, buona cucina, cultura e tradizioni, terme, svariati eventi sono solo alcuni degli ingredienti di una vacanza in Valtellina… il cuore delle Alpi.

Crocevia di arte e culture,  la Valtellina rivela l’inestimabile patrimonio della sua storia, con influssi longobardi, celtici, carolingi, lombardi e mediterranei. Un’eredità che vive ancora oggi, di paese in paese e di vallata in vallata.

La Valtellina, con le sue vallate da attraversare in mountain bike, gli itinerari storici e naturalistici da percorrere a piedi, le montagne per gli amanti dell’arrampicata e i torrenti ideali per il canyonig e il rafting sa accogliere anche gli amanti dello sport. Vi vogliamo suggerire due suggestivi percorsi ciclo pedonali adatti a tutta la famiglia che invitano a scoprire il bello del fondovalle di Valtellina e Valchiavenna.

Il Sentiero Valtellina e la Ciclabile Valchiavenna formano un percorso ciclo-pedonale che attraversa buona parte del fondovalle della provincia di Sondrio; quasi 150 chilometri adatti a tutti che invitano a  scoprire la Valtellina e la Valchiavenna sotto una veste nuova, lungo il corso dei fiumi Adda e Mera con deviazioni che portano a visitare i piccoli borghi disseminati ai margini del tragitto  e le storiche cittadine di Chiavenna, Morbegno, Sondrio e Tirano.

I percorsi del Sentiero Valtellina e Ciclabile Valchiavenna si snodano poco lontano dalla ferrovia e le stazioni dislocate lungo l’itinerario consentono di fruire comodamente del treno per gli spostamenti. La linea ferroviaria diretta che parte dalla stazione centrale di Milano raggiunge Colico, in cima al lago di Como, e da qui si divide in due rami, uno in direzione Chiavenna, l’altro prosegue  fino a Tirano passando per Morbegno e Sondrio.  Risalire o scendere la valle è una scelta personale, i dislivelli sono  ridotti e la fatica della pedalata o della camminata non è elevata e la rendono ideale a tutti.

Classica espressione delle tradizioni della Valtellina è l’artigianato locale che sopravvive in numerose realtà e che potrete scoprire di paese in paese, insieme ai tipici prodotti quali vini e formaggi, i famosi pizzoccheri e la bresaola, le mele, il miele, in un viaggio fra culture che si tramandano e sapori che non cessano mai di sorprendere.

Se volete programmare una gita vi suggeriamo di andare a Rasuna, dal 31 luglio al 3 agosto potete approfittare di una golosa occasione per gustare invitanti pietanze a base di mirtillo alla Sagra del Mirtillo.

Se siete interessati a visitare le località della Valtellina, per maggiori informazioni potete visitare il sito.
Destinazione Valtellina
Tel. +39 0342 215921 – info@valtellina.it

Rispondi