App ideali per neo genitori

Ultima modifica 11 Ottobre 2021

Oggi come oggi, basta accendere lo smartphone per avere davanti una miriade di risorse utili in diversi ambiti della vita quotidiana. Sì, stiamo parlando delle app! Ci sono quelle ideali nei momenti di svago – p.e. le app dedicate ai casino online slot machine o quelle di giochi che non stancano mai come il Tetris – e altre che, invece, “salvano la vita” in situazioni particolari come l’arrivo di un bimbo. Se stai leggendo queste righe, significa che ti interessano le seconde e scoprire in che modo la tecnologia viene incontro ai neo genitori. Perfetto! Non ti resta, per saperne di più, che proseguire nella lettura dell’articolo.

App con rumore bianco

Addormentare il proprio bimbo è una delle imprese più temute dai neo genitori. Per fortuna esistono diverse soluzioni utili al proposito è una di queste è il rumore bianco. Quando lo si nomina, si inquadra una tipologia di rumore che si contraddistingue per ampiezza costante sull’intero spettro di frequenze e per l’assenza di periodicità. Da non dimenticare è il fatto che non esiste in natura.

Nelle situazioni in cui non si ha la possibilità di accendere il phon o l’aspirapolvere – p.e. quando si mette a letto il piccolo per il riposo notturno – si può ricorrere ad app ad hoc. Basta digitare “rumore bianco” nella barra di ricerca dell’App Store dell’iPhone o del Play Store su Android – per quanto riguarda questa seconda opzione, tra le app più votate troviamo quella denominata proprio “Rumore Bianco per Neonati” – e il gioco è fatto!

App per trasformare il telefono in baby monitor

Il baby monitor è uno dei primi acquisti che le coppie in attesa fanno. Può però capitare, in alcuni casi, di dover mettere a letto il bimbo senza averlo dietro. Per rendersene conto, basta fermarsi un attimo a pensare al carico mentale che di base caratterizza la via dei neo genitori e che si acuisce in situazioni di particolare stress, come per esempio i viaggi con un bambino piccolo. In queste circostanze, le distrazioni – e le conseguenti dimenticanze – sono in agguato sempre!

Per fortuna che la tecnologia, in tali frangenti, può rivelarsi amica. A dimostrazione di ciò è possibile chiamare in causa le app che permettono di trasformare lo smartphone in un baby monitor. Attenzione: per sfruttarle, è necessario avere con sé un telefono che non si utilizza, non per forza dotato di SIM, da posizionare nella stanza del piccolo avendo cura di orientare la fotocamera verso il lettino/culla.

Un altro aspetta da ricordare riguarda il fatto che, nella maggior parte dei casi, si tratta di app a pagamento (cifre abbordabilissime, attorno ai 5/7 euro). Nel momento in cui si passa alla scelta concreta dell’app da scaricare, si consiglia di orientarsi verso quelle che funzionano sia con il 4G, sia con il Wi-Fi.

Amazon

L’app ufficiale del re dei marketplace è un vero must have per neo mamme e neo papà amanti della tecnologia. Per comprendere la sua importanza, è sufficiente rammentare le situazioni in cui ci si accorge che manca un capo o un accessorio necessario. In tali situazioni, avere la possibilità di acquistarlo in pochi click è a dir poco fantastico! Inoltre, grazie all’app in questione è possibile creare, sempre in maniera rapida, liste nascita o dedicate ai regali di battesimo da condividere sui social o mandare via mail ad amici e parenti.

Diari della crescita

Anche se il punto di riferimento per quanto riguarda questo aspetto deve rimanere il pediatra, le app per annotare i dettagli relativi alla crescita del piccolo – peso, scatti etc. – sono oggettivamente molto comode. Disponibili sia per dispositivi iOS sia per Android, permettono, in alcuni casi, di realizzare anche bellissime raccolte fotografiche.

Rispondi