Arance candite fatte in casa

Ultima modifica 4 Giugno 2016

Le arance candite fatte in casa non possono mancare nella dispensa di una brava cuoca, per tantissimi motivi: le possiamo usare in mille preparazioni dal panettone alla colomba per aromatizzare una ciambella… sino a quelle meravigliose scorzette ricoperte da cioccolato.

conserve: arance candite

Farle in casa è veramente una bella soddisfazione  ed una volta assaggiate non comprerete mai più quelle in commercio.
Si tratta di una preparazione un pò lunga ma il tempo “perso” a realizzarle vi sarà ampiamente ripagato dal risultato.

La ricetta che vi propongo è del maestro Morandin.

Ingredienti:

  • Arance non trattate
  • acqua
  • zucchero semolato
  • glucosio o miele di acacia
  • inoltre vi serviranno dei vasetti con tappo ermetico che dovranno essere sterilizzati

Procedimento:
Naturalmente è importante partire da un prodotto di qualità , quindi acquistiamo arance non trattate.

Sbucciate le arance normalmente senza togliere la parte”bianca” e tagliatele a spicchi abbastanza grandi, da ogni arancia otterrete 4-5 spicchi.
Le lasciate a bagno in acqua per almeno 24 ore cambiando l’acqua spesso.poi le fate bollire per circa 2 ore in acqua sono pronte quando infilzandole con uno stecchino risultano morbide, le scolate e mettete ad asciugare su un canovaccio.
Ora prepariamo lo sciroppo ad esempio per circa 500 gr. Di bucce vi servirà uno sciroppo fatto così: 1 kg di acqua 1 kg di zucchero che si fa bollire per alcuni min uti, 3-4 min, e poi bollente siu versa sulle bucce che devono essere completamente ricoperte.Vanno lasciate così per 24 ore.
Passate le ore necessarie tirate su le bucce facendo attenzione a non romperle, e lo sciroppo rimasto va fatto bollire per alcuni min.  e poi versato di nuovo sulle bucce.
Questo procedimento va ripetuto per 10 giorni.
Naturalmente lo sciroppo diminuirà, quindi ne verrà fatto dell’altro in modo che le arance siano sempre completamente coperte.

Una volta pronte le tagliamo a cubetti e le sistemiamo in vasi, pressandole bene e aggiungendo lo sciroppo rimasto e la punta di un cucchiaino di glucosio che evita la cristallizzazione se non l’avete usate del miele di acacia, chiudete bene i vasetti e sterilizzateli per 20 min in acqua a bollore.

Donatella Bartolomei

Rispondi