Asciugatrice Electrolux Gamma DelicateCare, arrivano i Dryers Days

Ultima modifica 16 Febbraio 2017

Faccio una premessa: non avevo mai pensato ad una asciugatrice.

Certo, questo perché vivevo in una città del sud Italia, per giunta in una periferia tranquilla, dove stendevo il mio bel bucato quasi come si faceva una volta.

Nei giorni di sole, anche a gennaio, nel mio terrazzo all’aperto, persino le lenzuola si asciugavano in due ore.

Ora vivo in città, una zona centrale, vicino al mare, con un balcone “metropolitano”, dove l’umidità è pari al duemila percento!

dryers_2

E mi sono convertita ad un’asciugatrice Electrolux!

Devo dire che con l’asciugatrice Electrolux, risultato di esperienza decennale coniugata alle più moderne tecnologie e ad un design elegante e moderno, ho ri-acquistato la sensazione di indossare un capo asciugato al sole.

Prima infatti soffrivo nel dover tenere il bucato steso per giorni e giorni, soprattutto in inverno.

Sì, perché l’umidità che regnava sul mio balcone mi costringeva a fare due centrifughe e a tenere i capi stesi per molto tempo, affinché si asciugassero.

Per non parlare dell’alternativa “stendibiancheria in casa”.

In inverno, infatti, erano più le volte che lo stendibiancheria intralciava il corridoio, o peggio il soggiorno che non quelle in cui il bucato era fuori. I capi soffrivano, io soffrivo… E poi, l’odore che prendevano i vestiti puliti. Lasciamo stare…

Così mi sono convinta a prendere un’asciugatrice.

dryers_10

Ho fatto un po’ di ricerche e la scelta è caduta sull’asciugatrice Electrolux DelicateCare.

Un po’ perché il marchio mi dava sicurezza. Poi perché lo ammetto, sono stata inviata ad una loro presentazione, (capitata a fagiolo) e l’ho vista all’opera.

Per chi non la conoscesse, l’azienda Electrolux è da oltre 90 anni fornitrice di elettrodomestici non solo per il pubblico, ma anche di elettrodomestici industriali per ristoranti e lavanderie.

Nel caso delle asciugatrici l’azienda ha ultimamente sviluppato la tecnologia a vapore con il programma SteamSystem. Ecco, questo è stato letteralmente il classico ago della bilancia.

Il vapore distende i tessuti e dimezza i tempi di stiratura, grazie all’eliminazione di alcune pieghe durante l’asciugatura.

Lo speciale programma Refresh elimina i cattivi odori di cibo, fumo o chiuso e dà al bucato la sensazione che dicevo: indossare capi freschi anche senza averli stesi al sole.

La funzione AutoOff dell’asciugatrice Electrolux DelicateCare Steam inoltre, grazie alla tecnologia a pompa di calore e al sistema filtrante EcoFlow System, consente una facile manutenzione del filtro e un evidente risparmio energetico, il che non guasta.

Devo continuare?

Asciugatrice Electrolux i modelli Gamma DelicateCare

Inspiration Range è la nuova gamma lanciata da Electrolux, di cui fanno parte tre nuove famiglie di modelli: di asciugatrice: DelicateCare Steam, DelicateCare e GentleCare.

Modelli che hanno molte caratteristiche che potrebbero fare innamorare qualsiasi donna!

Oblò XXL trasparente e reversibile, prestazioni elevate e un display LCD a prova di mamma, con interfaccia Touch di diverse dimensioni.

Grazie alla classe energetica fino a A+++ e alla sua capacità fino a 9 kg, i consumi energetici sono ridotti (fidatevi, ho fatto anche una proiezione dei consumi, la differenza in bolletta è davvero minima) e il numero di lavatrici da fare ridotto anche della metà!

Per le loro caratteristiche tecniche poi (pompa di calore, motore Inverter a magneti permanenti), le asciugatrice Electrolux della gamma Inspiration Range, sono delicate con tutti i tipi di tessuto: viscosa, acrilici, seta (grazie alla bassa temperatura e alle minori inversioni del cesto), lana (certificati Woolmark Blue).

Persino il completo da corsa in tessuto tecnico idrorepellente del papà può essere asciugato senza problemi dentro l’asciugatrice Electrolux (Programma Outdoor)!

Il movimento del cestello della asciugatrice Electrolux DelicateCare System poi consente di asciugare anche capi in tessuti delicati come lana e seta lavabili a mano.

Il motore inverter, di cui si innamorerebbe il papà, garantisce, oltre ai bassi consumi e ad un’alta efficienza e resistenza, anche un’asciugatura uniforme e la selezione di programmi specifici per ogni capo, con cicli più veloci.

Volete che vi descriva altre caratteristiche della nuova Asciugatrice Electrolux?

  • Inversione del cesto per tessuti meno spiegazzati con l’opzione Reverse Plus.
  • Avvio del ciclo di asciugatura con timer per partenza ritardata.
  • Autoriduzione di tempo, consumi ed energia in base al carico con l’opzione
  • Cesto XXL Soft Drum con 3 trascinatori d’onda che garantisce asciugatura uniforme e riduce le pieghe al minimo.
  • Il tutto in un design dalle linee morbide ed essenziali.

Okay, ora che vi ho detto tutto, vi suggerisco anche QUANDO comprare un’asciugatrice Electrolux!

Sì, perché fino al 30 novembre, con gli Electrolux Dryers Days, si potrà acquistare un’asciugatrice Electrolux gamma DelicateCare con il consiglio di un esperto, che vi aiuterà a scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze.

E con una prova di 20 giorni in casa vostra. Se dopo questo periodo non sarete soddisfatti dei risultati, l’azienda vi rimborserà l’intero importo dell’acquisto.

Electrolux Dryers Days

Avete ancora dubbi? Io non ne ho avuti… e questa è la mia nuova asciugatrice Electrolux!

1 COMMENT

  1. Ciao sono Patrizia, ho deciso di acquistare la mia prima asciugatrice e viste le ottime recensioni ho scelto il modello Electrolux PerfectCare 900 EW9HE83S3. Non avendo possibilità di paragonalrla con un altro asciugatore penso che la mia Electrolux abbia dei problemi o per lo meno funziona male…..
    Spiego il problema: per lenzuola e camicie oltre alle 3 ore e 30 per l’asciugatura (che mi sembrano troppe) devo comunque impiegare quasi lo stesso tempo per stirarle, perchè escono talmente stropicciate che mi viene voglia di lavarle di nuovo.
    Ho chiesto ad una amica che utilizza un’altra marca di asciugatrice con 15 anni di vita quindi parliamo di un modello obsoleto, che non ha tutta questa tecnologia, lei la mia amica mi dice che non più il ferro da stiro ne per i tessuti in cotone ne per quelli sintetici.
    Inoltre facendo una ricerca su internet per chi usa le verie asciugatrici ho constatato che tutte hanno dimezzato/annullato l’uso del ferro da stiro.
    Perchè io devo continuare a stirare dopo avere speso 1200 euro???

    Qualcuno può rispondermi grazie

Rispondi