Aumentare l’efficienza energetica con nuovi infissi

0
289

Quando si parla di isolamento termico gli infissi possono essere un elemento problematico in casa.
Se non sono realizzati in maniera corretta, infatti, danno vita ad infiltrazioni d’aria che vanificano sia gli effetti di eventuali pannelli isolanti, sia il calore prodotto dai radiatori.
Le finestre, insieme al tetto, sono infatti i punti dove si creano i “ponti termici”, delle aree con una discontinuità tale che crea un flusso di aria tra l’interno e l’esterno, causando i cosiddetti “punti freddi”.

infiltrazioni

Per capire dove intervenire potrai effettuare una foto termica della tua abitazione, in cui vedrai con i tuoi occhi come sia facile disperdere il calore in casa.

Da tutto questo ne consegue che per migliorare l’efficienza energetica, bisogna intervenire sulle finestre.

Molto spesso basta sostituire i vecchi infissi con dei nuovi per notare fin da subito un miglioramento.
È possibile, tuttavia, ottenere dei risultati migliori scegliendo i materiali e i vetri più adatti alla nostra casa e al clima in cui viviamo. Facendo questa scelta, non solo si migliora il comfort della casa ma si ha la possibilità di accedere alle detrazioni per infissi, dedicati a tutti gli interventi che riducono i consumi energetici dell’abitazione.

Qual è la tipologia di finestra migliore?

I materiali

Esistono finestre di diversi materiali ma quelli più comunemente utilizzati e con le migliori proprietà isolanti sono il pvc, il legno e l’alluminio.
Il primo è un materiale plastico, economico ma efficiente.
È molto pratico perchè disponibile in diverse colorazioni e si adatta, quindi, facilmente allo stile degli interni della tua casa. Il legno rappresenta, invece, una scelta classica: elegante ed isolante, ti permette di avere degli infissi di grande qualità ad un prezzo leggermente più alto rispetto al pvc.

infissi_legno
Invece, l’alluminio è più costoso rispetto agli altri due materiali, ma aggiunge alle loro qualità isolanti una grande resistenza, alle intemperie ma anche ai furti.
Un altro materiale interessante per gli infissi è il legno-alluminio che, come suggerisce il nome, sono composti da una parte interna in legno che aumenta la coibentazione e degli esterni in alluminio, che fa sì che la finestra duri a lungo e sia facile da mantenere. I costi in questo caso aumentano, ma si tratta un investimento a lungo termine, per il benessere della tua casa.

serramenti_allumigno

Un’attenzione particolare all’estetica

Quando procediamo alla sostituzione degli infissi, abbiamo la possibilità di realizzare dei cambiamenti al design della nostra casa. È possibile, infatti, utilizzare le finestre come elementi di arredo.
Si può prendere spunto dall’architettura moderna, dove si osservano sempre più abitazioni e palazzi con infissi di grandi dimensioni, che sostituiscono anche intere pareti.

finestre minimal
In questo modo, si ottiene più luce e allo stesso tempo un ambiente elegante e moderno.
Una tipologia di infissi molto di tendenza negli ultimi anni è quella “minimal”: sono finestre con dei profili con spessori minori, quasi inesistenti, e una superficie vetrata maggiore. Oltre ad essere molto pratici e facili da mantenere, donano uno stile sofisticato ed elegante alla casa.

Mamma di due bellissimi bambini, amante della vita. Adoro leggere e passo la maggior parte del mio tempo a girovagare in rete, alla ricerca di qualche cosa di interessante.

Rispondi