Bookcrossing a Catania: LibroScambio e Librincircolo. Due valide realtà per chi ama i libri.

Ultima modifica 15 Ottobre 2020

A proposito di Bookcrossing a Catania.
Oggi voglio raccontarvi una realtà che magari molte di voi ancora non conoscono e che è molto utile a chi come me è un amante dei libri.

Dovete sapere che ho letteralmente la casa piena di libri.
Il mio amore per loro nasce fin da quando ero piccola. Un po’ lo devo a mia madre, che da quando ne ho memoria aveva sempre un libro in mano. Un po’ ad un mio “zio acquisito” che era un correttore di bozze di una grande casa editrice.

I suoi regali a Natale e compleanno erano sempre libri, inutile dire che tra tutti io ero quella che apprezzava di più. Quindi, immaginate 90 metri quadri di casa, libri comprati, libri ricevuti in regalo e libri ereditati da mio zio.
Potete ben capire  la felicità di mio marito,  i cui libri sono stati rilegati in una sola mensola…

Così, arriva il divieto: “ non compri più nessun libro, se prima non leggi tutti quelli che hai e non fai spazio per altri!”

Chi ama i libri mi può ben capire, così ho scoperto come aggirato l’ostacolo attuando questa strategia: “se non posso comprarli per me, li comprerò alle bimbe!”

Ora, ovviamente, anche loro amano i libri. La grande che non sa ancora leggere, si ricorda a memoria alcune delle storie che le raccontavo e la piccola va alla sua libreria e decide in autonomia cosa vuole che le legga!

Ma mio marito, non era ancora contento e così divieto assoluto di acquistare libri, (certo, ha detto divieto di acquistarli, non di farmeli regalare, ma questo rimanga tra noi!)

Ad ogni modo, vi ho raccontato tutto questo perchè Mamme di Catania che amate i libri o che siete nella mia stessa situazione, ci sono due realtà simili che ho provato e voglio raccontarvi.

Bookcrossing a Catania: LibroScambio.

Bookcrossing

Ci sono stata, insieme a tutta la famiglia, per la prima volta sabato.
Alcuni libri che avevo letto non mi avevano trasmesso niente e così avevo deciso di regalarli/donargli quando passeggiando per le vie della città, precisamente in via Vittorio Emanuele II n.123, all’interno del Palazzo della Cultura – Ex Convento San Placido ho scoperto questo luogo dove si possono portare i libri che non si vogliono più!

La cosa bella è che potete donarli oppure scambiarli con altri dello stesso genere tra quelli lasciati da altri utenti.

Parlando con il personale, molto cordiale e competente ho scoperto che questa è un’ iniziativa dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, nata nel 2011 per far circolare e scambiare i libri, promuovendo e sensibilizzando così la popolazione alla lettura. A proposito, se non sapete scegliere che libri prendere, lasciatevi consigliare dal personale, sono sicura che potranno consigliarvi al meglio!!

La trovo un idea bellissima, soprattutto perchè contano più di 2000 libri suddivisi e riposti per sezioni, così non potete sbagliare! Potete anche semplicemente usare questo spazio per consultare testi o per respirare il profumo della carta e la storia che questi libri si portano dietro!

Io vi consiglio di andare a fare un giro. La sezione dei bambini/ragazzi è veramente molto fornita e molto varia. Sono aperti dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 13.00 mentre il sabato chiudono alle 12.00.
Ecco il link alla loro pagina facebook, così potrete farvi un’idea e seguire gli ottimi spunti di lattura che danno abitualmente.

Bookcrossing a Catania: Librincircolo

L’altra realtà, identica a quella sopra, nata grazie alla collaborazione con A.M.T. è Librincircolo, qui la sede non è fissa bensì mobile.

Infatti, potrete scambiare libri sopra un autobus trasformato in biblioteca mobile, un’idea davvero originale!

Per rimanere sempre aggiornati sui loro spostamenti e sui libri che mettono a disposizione ecco la loro pagina facebook

Insomma, tutte a scambiare libri, infondo è anche un modo per aiutare l’ambiente facendo ecologia!

2 COMMENTS

  1. Investire in cultura è sempre un ottimo investimento. Le iniziative descritte nell’articolo sono tutte delle iniziative che hanno un costo per la comunità.
    Vorrei segnalare un’iniziativa completamente gratuita in ogni suo aspetto, che ad oggi ha messo in circolazione circa 30.000 libri in tutta Italia, si chiama “Lascia un libro, prendi un libro”. Presente in circa 90 città italiane, tra cui Catania, in cui è momentaneamente ha 5 punti di recupero e condivisione gratuita dei libri:
    1) Casa Verdi – Via G. Verdi, 67
    2) Dipartimento Scienze del Farmaco – Cittadella Universitaria
    3) Parafarmacia D.ssa Carla Bousquet – Via Passo Gravina, 81
    4) Ostello degli Elefanti – Via Etnea, 28
    5) Open Creative Work Space – Via Porta di Ferro, 38
    Quasi tutti questi punti libro sono aperti anche la libreria è chiusa.
    Viva la circolazione dei libri e del sapere 🙂

    • Grazie mille per il tuo commento prezioso Giuseppe. Abbiamo un gruppo dedicato a Catania, ci permetteremo di ricondividere anche li il tuo commento. Se ti va passaci a trovare! ci trovi su facebook come lenuovemmme – catania! a presto

Rispondi