Bugs Hotel: come costruire un condominio per accogliere e osservare gli insetti

0
385

Api, coccinelle e ragni sono abitanti molto importanti per i nostri giardini e i nostri orti.
Le coccinelle e i ragni ci liberano da fastidiosi piccoli parassiti che nuocciono ai fiori, alle spezie e ai vegetali che coltiviamo.
Le api sono indubbiamente le creature più importanti di questo pianeta.
Senza il loro preziosissimo aiuto non avremmo i fiori e non potremmo deliziare delle squisitezze della Madre Terra, ovvero frutta e verdura.

Le api si nutrono del nettare dei fiori e, instancabili, volano spargendo il polline contenuto nella parte più interna del fiore perché rimane attaccato alle zampe e al corpo di questi operosi insetti. Senza l’impollinazione da parte delle api, dai fiori non potrebbero nascere frutti.

Bugs Hotel

Le api producono il miele dolce e profumato e la pappa reale con cui nutrono le pupe, cioè i loro cuccioli. Le loro case, gli alveari, sono delle miniature ingegneristiche perfettamente funzionanti. Al loro interno ogni ape ha un ruolo ben preciso e un luogo esatto in cui svolgere la propria attività quotidiana.
Non tutte le api vivono negli alveari appesi agli alberi, che sono quelli a cui siamo più abituati e appartengono all’ape domestica o apis mellifica. Alcune specie vivono a terra, i bombi ad esempio, altre addirittura non si fermano mai, come le api legnaiole.

E qual è il modo migliore per ringraziare le amiche api di tutto il loro duro lavoro se non costruire per loro dei condomini dove possano riposare o addirittura costruirvi un nido?

Bugs Hotel: costruire un condominio per accogliere e osservare gli insetti

Costruire un Bugs Hotel è un’attività semplice, economica e molto istruttiva per i nostri bambini. Li sensibilizza al rispetto delle piccole creature del Mondo e permette loro di osservarle da vicino e in sicurezza.
Le api, così come le coccinelle, i ragni (non le tarantole velenose, ovviamente!) e gli scarafaggi sono insetti innocui. Alcuni di loro non sono bellissimi, devo ammetterlo, ma parola di aracnofobica, costruire un piccolo osservatorio vi permetterà di apprezzare le loro tantissime qualità, di esorcizzare le vostre paure e soprattutto di non trasmetterle ai vostri curiosi bambini.

Ogni volta che Lavinia solleva un vermetto appena emerso dalla terra con cui stava giocando, o Mr. Adri concentrato accarezza delicatamente un long legs spider, la mamma orgogliosa prevale sulla Francesca con la pelle-d’oca-da-insetto!

vermi

Materiale necessario per costruire un condominio per insetti

  • Per la struttura esterna dovete scegliere un materiale resistente alla pioggia, possibilmente naturale e che si possa dipingere, i colori vivaci attraggono gli insetti, esattamente come fanno le corolle dei fiori; andranno bene piccole assi di legno, pezzi di corteccia, rami di piccole dimensioni (qui trovate le istruzioni su come costruire una cornice di rami) oppure una vecchia cornice profonda.
  • Chiodi per fissare la struttura, vi sconsiglio di utilizzare la colla, un odore troppo forte potrebbe funzionare da repellente per gli insetti.
  • L’interno della struttura dovrà essere riempito con materiali naturali porosi, aventi fori o fessure, come canne di bambù, rami di piccole dimensioni, pigne, sassi, conchiglie, gusci di ghiande e nocciole.
  • Spago per fissare il materiale di riempimento.

Assemblare la struttura è la sola parte in cui i vostri bimbi avranno bisogno di aiuto. Lavinia ha chiesto al papà di fissare quattro vecchie assi di legno lunghe circa 25cm l’una tra di loro, a formare un quadrato. Insieme al fratello ha poi dipinto l’esterno della struttura, utilizzando vibranti colori fluo: giallo, verde, blu e rosa.

Utilizzando dello spago, Lavinia ha legato tra loro alcune canne di bambù e alcuni ramoscelli che aveva raccolto durante una delle passeggiate naturalistiche che spesso facciamo.
Dopo aver allestito il tavolino dell’art&crafts con tutti i possibili materiali di riempimento, il mio giovane ingegnere ha dato disposizioni ben precise a me e al fratello (tutt’altro che preciso!) su come voleva venisse costruito il condominio, in modo da renderlo il più attraente possibile agli insetti.

Tra una risata, un lancio di pigne e una corsa dietro allo spago rotolante, i miei ragazzi hanno realizzato un Bugs Hotel fantastico.

Lo abbiamo adagiato sul davanzale della finestra accanto a dei vasi-stivali di gomma pieni di fiori di campo, che attraggono da sempre molte api. Infatti, il giorno seguente, un ragno e due api hanno soggiornato nel nostro coloratissimo condominio per insetti.

Bugs Hotel

Pienamente soddisfatti del risultato, ne abbiamo realizzato un altro destinato al nostro orto, con l’aiuto di piccole assi di legno azzurre e canne di bambù per l’interno.
Anche questo è diventato subito molto popolare.

Bugs Hotel

Un’alternativa molto semplice, adatta alle mani dei più giovani, consiste nell’utilizzare qualche canna di bambù (che potrete reperire facilmente in qualsiasi vivaio) e uno scovolino colorato lungo circa il doppio della lunghezza delle canne.
Basterà arrotolare lo scovolino attorno a entrambi le estremità delle canne formando un arco al centro delle stesse. Potrete così appendere il mini-condominio su di un albero, sul balcone o semplicemente sulla finestra della loro camera.

Bugs Hotel

Le api non pungono se non vengono disturbate.

Non abbiate paura di osservarle da vicino, i vostri bambini rimarranno esterrefatti dalla loro armoniosa operosità.

Fate una bella passeggiata, raccogliete il materiale e incoraggiate i vostri bambini a liberare le loro abilità ingegneristiche. Gli amici insetti renderanno il vostro Bugs Hotel vivo e bellissimo!

Sono Mamma Fra, la mamma di due super-duper divertenti bambini: Lavinia Iulia di 6 anni e mezzo e Adriano Augusto di 22 mesi. Originaria di Roma, ho vissuto nel giardino verde dell'Inghiltetra, il Kent con i miei bambini, il mio fantastico compagno e un enorme pastore maremmano di nome Roma. Siamo da poco tornati in Patria, viviamo a Bergamo e siamo 'Milano addicted'! Ci divertiamo moltissimo insieme, non stiamo mai fermi e ogni passeggiata diventa un'avventura.

Rispondi