fbpx
Mer, 26 Giu 2019 05:40

La scuola che vorrei - il blog di Ylenia Agostini

imparare scuola

Scuola: fondamentale sapere cosa dire e come dirlo

Quanto è difficile parlare e quanto è semplice far le chiacchiere? Il dilemma di oggi, a partire dalla scuola. A far le chiacchiere siamo tutti esperti, ma, a saper riferire su un argomento specifico, la faccia...
scuola bambini

A scuola non è il “Quasi tutti”, ma il “nessuno escluso” che conta

"Maé non ho capito." La frase-mostro per qualsiasi insegnante, per quello che va, indipendentemente da chi ha di fronte, e per quello che fa autocritica un giorno sì e l'altro pure, scannerizzandosi mentalmente i processi...
bullismo

Bullismo? Preferisco chiamarlo prepotenza.

Etichette e mode che arrivano come quelle onde cariche di plastica, sporche, disordinate: io le vedo così. La grande stampa che fa vedere tutto bianco o tutto nero a seconda del risveglio. Piede destro o piede...
scuola cattedra rialzata

Scuola. Per farsi ascoltare non serve alzare la cattedra

L'USR (ex provveditorato) dell'Emilia Romagna ci ricorda in un comunicato che "Il principio costituzionale della libertà di insegnamento fu inteso dai Costituenti come argine contro ogni dittatura. Non può essere invocato per attivare interventi didattici...
andare in gita.

Due parole prima di andare in gita… se andiamo.

Giulionontidondolare Giuliasgomitolatidallasedia. Non sono due giochi nuovi: sono due frasi ripetute circa 40 volte al giorno. Penso spesso ai motivi per cui non mi abituo e continuo a ripetere Giulionontidon.... ne ho un bel po'. Avete un...
Insegnanti autorevoli

Insegnanti autorevoli: “work in progress” continuo

Una riflessione scaturita dal trailer di Recalcati (un grande indagatore delle nostre voragini sociali e del nostro agire o meno per colmarle): una volta gli insegnanti entravano in classe e piombava il silenzio, come...

Il maestro di Foligno non è razzista. Riflessioni da insegnante

Il maestro di Foligno non è razzista. Me lo hanno detto ed io ci credo. Per una mezza giornata abbondante ci sono cascata anch'io, con tutti i piedi. Ero indignata, perché un fatto del genere ti tocca...
bambini crecita

Conoscenza e crescita personale: siamo noi adulti i responsabili

In cinque anni di primaria li vedi passare da nanetti mocciosi a ragazzini. Di settembre in settembre sono sempre più alti e fanno domande sempre più difficili. Non è facile andare a tempo con loro. Spingerli...

Soddisfazioni (temporanee) di una maestra

Le giornate-riassunto. Me le ritaglio ogni tanto. Di solito quando qualcuno mi fa arrabbiare e mi devo bilanciare. Vado in cerca di soddisfazioni che, se non ci pensi apposta, non riemergono. La giornata-riassunto di oggi è "le soddisfazioni...
pagella_scuola

La scheda di valutazione non è un voto alla persona

Una scheda di valutazione è un documento e non è sicuramente un punto di vista personale. Sta all’insegnante e al genitore avere per questo documento la giusta percezione, che poi viene trasmessa, volenti o nolenti,...