Chiara Gamberale e gli 8 Emmy Awards di Big Little Lies

0
238

Qualche giorno fa, con altre invitate ci siamo ritrovate presso la Warner Bros Entertainment Italia per un incontro con Chiara Gamberale (che noi avevamo già avuto il piacere di incontrare in un’ altra occasione). Un vero e proprio salotto letterario,  qualche chiacchera fra amiche, sorseggiando un prosecco e mangiando cupcakes alla panna rosa e chips di cocco, e parlare della serie Big Little Lies.

L’incontro tenutosi nella splendida cornice della Warner Lounge Room aveva come moderatrice e presentatrice Chiara,  che oltre a essere una famosa scrittrice, giornalista accreditata, radio speaker è anche una grande appassionata di serie TV.

Chi meglio di lei, con il suo stile autobiografico e attenta osservatrice della sensibilità femminile poteva presentare questa serie TV tutta dedicata alle donne?

Chiara in tutta la sua semplicità, in leggings neri e maglietta, dai tratti dolci, ammorbiditi ancora più dalla sua maternità in corso, ci ha introdotto questa mini serie prodotta da HBO e diretta da Jean Marc-Vallée – titolo in lingua originale Big Little Lies. Serie che agli ultimi Emmy Awards se ne è aggiudicata ben 8 tra cui Migliore Miniserie TV, Migliore Attrice protagonista a Nicole Kidman e Miglior Regia per un Film.

chiara_gamberale

La serie basa la sua sceneggiatura sul romanzo – del quale hanno acquisito i diritti – di Liane Moriarty dall’omonimo titolo e che ho appena finito di leggere in lingua originale.

In Italia il libro Piccole Grandi Bugie è edito da Mondadori. Io vi consiglio di leggerlo perché è piacevole, sottile, addictive non riuscirete infatti a staccarvi dalle pagine.

Un libro magistrale che ha dato spunto a questa serie che si è rivelata essere una delle serie TV più appassionanti ed intriganti degli ultimi anni. Ha infatti già stregato e ipnotizzato migliaia di spettatori che l’hanno definita – anche a detta di Chiara [Gamberale n.d.r.] una serie strepitosa che l’ha tenuta incollata allo schermo puntata dopo puntata.

E di Chiara mi fido. Se una scrittrice di tanto successo sempre con uno sguardo all’animo umano si innamora di una serie TV in cui le protagoniste sono delle donne ed anche mamme, vuol dire che questa visione ha qualcosa da darmi, qualcosa da lasciarmi.

Una serie complessa ed introspettiva, dal finale catartico. Che tocca temi attuali come l’amicizia, il sesso, le dipendenze emotive, la violenza familiare.

La Gamberale l’ha definita ‘come una grande seduta di analisi’, dove ognuna di noi – donna o madre si immedesimerà in uno o l’altro personaggio. Chiara ha voluto parlarcene e le protagoniste le ha delineate in 4 diversi profili.  Celeste la “Perfezionista”, Madeleine la “Control Freak”, Jane la “Sopravvissuta” e Renata la “Donnauomo”.

big_little_lies

Io non voglio ovviamente anticiparvi come si conclude o si snoda la storia, vi dico solo che si tratta di un giallo.
A tirare le fila il piacere della scoperta che avviene episodio dopo episodio che ci delineerà le vicende, di chi ha commesso l’omicidio e di chi è stato assassinato, intrecciandosi con molti altri segreti e incognite…
Sarete trasportati per tutta la durata del romanzo e con uguale pathos nella serie TV dalla voglia di sapere. Il mistero infatti è sempre in tensione; non sarà facile scoprire cosa è successo se non arrivando all’ultima puntata.

Posso anticiparvi che queste donne hanno tutte in comune un luogo: la scuola dove accompagnano i loro figli.

Ognuna di loro ha una vita privata che nell’immaginario esterno è perfetta e sontuosa; vivono in case da sogno adornate da altrettanti scenari familiari da sogno… ma dietro tutta questa fragile cortina di apparenze si celano i loro piccoli grandi segreti, le loro mezze verità, le loro sofferenze, le loro ambizioni, i loro dolori, … il desiderio di vivere vite altre.

Io e Chiara ci siamo subito sintonizzate, abbiamo fatto dialettica con un continuo scambio di battute e solleticato la curiosità degli astanti. Molte delle ospiti non avevano né letto il romanzo né visto la serie. Così ci siamo divertite a snodare la vicenda senza levare il gusto della suspense che è alla base di un buon giallo.

Avendo letto il romanzo ed avendo lei visto la mini serie TV ci siamo confrontate di come il film si sia sviluppato in modo geniale partendo dalla trama di un libro altrettanto geniale, entrando nelle note di un pubblico tanto vasto che etereogeneo che si è accalorato e appassionato riconoscendosi nei personaggi immergendosi nelle loro vite.

biglittlelies

Qualcuno ha chiesto cosa avesse in comune con la serie famosissima Desperate Housewives.
Il modulo è lo stesso, ha risposto la Gamberale.  ‘Abbiamo uno schema classico che funziona dai tempi di Jane Austen a oggi’ la storia di 4 donne amiche/nemiche. La differenza però è abissale dalle serie precedenti. Con le Casalinghe Disperate ci troviamo davanti a delle donne che sono quasi caricature di loro stesse. Impossibile rapportarsi ad esse ed immedesimarsi con esse.

Le donne vere, concrete, fatte di carne e sentimenti di Big Little Lies sono invece alcune di noi. Sono fra noi. Possiamo essere noi.

Una narrazione splendida che non mette in secondo piano gli uomini – i mariti, gli amanti, i padri.

In Big Little Lies le figure maschili accompagnano le figure femminili come ombre in sincrono. Sono presenti, reali, e gli eventi si snodano grazie alle loro personalità misteriose. Gli uomini compartecipano e vivono in prima persona gli eventi fausti ed infausti della storia che è tanto scandalosa quanto realistica, dove si sommano drammi di adulti a piccoli drammi di bambini.

I bambini infatti, sono gli altri veri protagonisti della serie. Come suggerisce la Gamberale, i bimbi sono la dimostrazione in vita di quello che siamo noi adulti. “ I figli non solo ci guardano ma ‘parlano’ della nostra parte segreta, quella che tendiamo a nascondere”

Si dice che il prato del vicino sembri sempre più verde, dietro a questa patina luccicante di famiglie perfette, di amori incondizionati si nascondono grandi segreti, vite cruente, tradimenti inaspettati, trame da film mai tanto attuali e che tante di noi fronteggiano quotidianamente nella nostra ordinaria ordinarietà.

Big Little Lies la mini serie TV, è distribuita in Italia dalla Warner Bros Entertainment Italia. E’ in commercio da oggi,  27 di settembre sia in formato DVD che in Blu Ray@ arricchita da tanti contenuti speciali.

Una visione che vi darà dipendenza, che vi terrà attaccati allo schermo fino all’ultima scena, regalando suspense e tanti tanti spunti di riflessione.

@riproduzione riservata

Ciao, Hola, Bonjour, Salam-alaykum sono Titty! Nata nel 1972 sono uno scorpione glitterato, ottimista per natura e globetrotter per passione! Io e mio figlio viaggiamo spesso, Malik è nato ad agosto 2012 e dal primo giorno non ci siamo mai fermati nel nostro giro del mondo. Follemente innamorata della vita I see the world through rose-colored glasses!

Rispondi