Con i bambini in montagna

Ultima modifica 5 Novembre 2018

Quest’anno il mese di febbraio porta qualche giorno di libertà dagli impegni scolastici: ci sono due giorni di vacanza per Carnevale e poi alcune scuole chiuderanno i battenti per quanto riguarda le attività didattiche durante i giorni delle elezioni. Questo darà modo a diverse famiglie di progettare qualche giorno sulla neve.

Un tempo le zone sciistiche erano appannaggio quasi  esclusivo degli sciatori, ma devo dire con piacere che sempre più si sta dando spazio e attenzione alle famiglie con bambini piccoli in moltissime località di montagna. Ve ne voglio presentare alcune.

A Sestrière (TO) la Scuola sci Sestrière organizza corsi per tutte le fasce d’età a cominciare dai tre anni. Gli impianti sono attrezzati sia per i piccoli sciatori che per chi vuole solo giocare con giochi e gonfiabili. Per rilassarsi tutti insieme c’è la piscina comunale che dispone di un settore all’aperto con l’acqua sempre a 27°.

La Thuile (AO), ha un programma davvero goloso: Cioccolando in alta quota con specialità e piatti a base di cioccolato con abbinamenti sfiziosi e originali. Per giocare sulla neve c’è il bellissimo parco giochi Fantaski dove si possono muovere i primi passi sulla neve o giocare con i gommoni lungo la pista di snowtubing.

Torgnon (AO) ha un occhio particolare per i piccoli turisti. Impianti dotati di sistemi di sicurezza su misura per i bambini e ricchi programmi di animazione. Il Winter Park ha spazi attrezzati per diverse età a cominciare con la Baby Area dove i più piccoli possono trovare scivoli gonfiabili, altalene, tappeti elastici, giochi morbidi e una pista di miniquad. La Fun Area ha un tapis roulant da 140 mt. Per il campo scuola e diverse piste per ciambellani, slittini e bob. Per ultima la Big Area dove i più grandicelli potranno scatenarsi con sci, snowboard e tubby.

Spostandoci in Lombardia troviamo Bormio (SO), e qui basta dire Gormiti Park ed è già un programma. Maestri di sci della Scuola Sci Nazionale Bormio si prenderanno cura dei piccoli sportivi mentre chi vuole stare al coperto sicuramente apprezzerà il Kindergarten con un ampio spazio coperto per giocare e pranzare dai tre anni di età. Un’esperienza molto bella è lo sleddog, un giro con la slitta trainata dagli husky presso l’Husky Village a Arnoga.

A Livigno (SO), arrampicate sul ghiaccio con le guide, corsi di snowboard, evoluzioni tra gli alberi al Larix Park, passeggiate sulla neve a dorso di un pony…insomma i ragazzi e i bambini non potranno annoiarsi di certo!

In Trentino nella Val di Fiemme, c’è Tesero (TN) dove si trova l’asilo della neve Bip Club con castello gonfiabile, pista per gommoni e per slittini, laboratori, giochi e feste con animatori. L’asilo è pensato per bambini dai 2 anni, ma c’è un’area pensata per mamme con neonati per cambiarli, preparare le pappe ecc. I genitori possono decidere di restare o lasciare i bambini a giocare come a un vero e proprio asilo.
In Alta Badia la novità si chiama Children’s Skicarousel: 18 impianti di risalita e altrettante piste a misura di bambino, unite da un percorso didattico per imparare ad orientarsi grazie ai diversi colori e alle sagome degli animali lungo le piste. Altre attrazioni in Alta Badia sono il Dolomites Fun Park, il Fun Park Tiger Joe e lo Skikinderland: divertimento assicurato!

Per i nostri amici del Centro Italia, tra i monti della Maiella e il Parco Nazionale d’Abruzzo, c’è la località Roccaraso con il comprensorio sciistico formato da 110 km di piste e dove i bambini possono trovare il campo scuola Kinderland.

E se si vuole provare l’esperienza di sciare su un vulcano, sempre che ce lo permetta, si può optare per le cime dell’Etna dove si trovano una ventina di km di piste e la scuola di sci per  i bambini.

Ricordate di mettere in valigia gli occhiali da sole e le creme ad alta protezione e , mi raccomando, portate con voi tanta voglia di divertirvi e giocare!!!!!!

Paola Biandolino

Rispondi