Cristiano Ronaldo, pallone e cuore d’oro

0
490

Ultima modifica 6 Novembre 2015

 

È notizia di qualche giorno fa: Cristiano Ronaldo è campione e fenomeno in campo, ma non solo. Il famoso calciatore fuoriclasse del Real Madrid dimostra il suo lato umano con un gesto di solidarietà, che permetterà di salvare la vita di un bambino di soli 10 mesi. Spesso dipinto come arrogante, il campione lusitano si è reso protagonista di un gesto veramente nobile.

Erik Ortiz Cruz è un bimbo di soli 10 mesi ed è affetto da una grave malattia: la displasia corticale. Questa patologia della corteccia cerebrale provoca, in chi ne è affetto, anche trenta attacchi epilettici al giorno. Uno stillicidio e una sofferenza incredibile, ma si può mettere fine alla tortura grazie a un’operazione.

cristianoronaldoLa famiglia del piccolo ha provato a racimolare il denaro necessario attraverso una colletta tra gli abitanti di Villaluenga de la Sagra, cittadina spagnola nei pressi di Toledo, ma i soldi raccolti non sono stati abbastanza. E, allora, hanno chiesto (e ottenuto) che la stella portoghese del Real Madrid donasse maglietta e scarpini da mettere all’asta per beneficenza.

Ronaldo non solo ha accettato ma, successivamente, ha deciso di accollarsi l’intera spesa dell’intervento: settanta mila euro, che serviranno al piccolo Erik e alla sua famiglia per poter sognare un domani migliore.

E poco importa, come molti maligni hanno già sottolineato in queste ore, che per il portafoglio di Ronaldo settanta mila euro siano probabilmente briciole.

Il gesto, spontaneo, c’è: e va sottolineato, oltre che apprezzato e applaudito. Chapeau.

Paola Lovera

Rispondi