Depurarsi dopo le Feste di Pasqua, qualche suggerimento

0
506

Stamattina mi sono alzata presto come ogni giorno “lavorativo” e come ogni giorno sono salita sulla bilancia, rigorosamente a stomaco vuoto e rigorosamente con lo stretto indispensabile indosso, haivistomai quei 200 grammi di pigiama potessero fare la differenza.

La mia bilancia però non ne ha voluto sapere di accendersi, chissà se per pudore, o per benevolo timore reverenziale nei miei confronti.

Depurarsi dopo le feste di Pasqua

depurarsi dopo le feste di pasqua
Inutile dire che sono tra quei milioni di italiani che durante queste feste pasquali non hanno disdegnato le tavole di parenti e amici durante la santa domenica, o durante la scampagnata del lunedì in albis.
E ancora più inutile è dire che le uova di pasqua dei miei figli (quest’anno ci siamo attestati sugli 8) hanno fatto e faranno una fine non proprio conforme alle aspettative dei mittenti, non fosse altro perché troppa cioccolata ai bambini, si sa, fa male.

Le feste sono quasi sempre foriere di allegria, serenità e unione, ma l’italiano medio associa a ogni commemorazione religiosa anche una tavola imbandita, e una processione di banchetti ai quali è difficile stare lontani.

E se le commemorazioni servono a purificare l’anima, per il corpo è invece necessaria una purificazione post-festa, e dunque noi oggi vogliamo darvi qualche consiglio per depurarsi dopo le feste di Pasqua

Depurarsi dopo le feste di Pasqua, suggerimenti

depurarsi dopo le feste di pasqua

Alimenti integrali e non industriali

Per depurarsi dopo le feste di Pasqua sarebbe utile seguire un regime alimentare a base di alimenti integrali e non raffinati.
Questo consiglio in effetti andrebbe seguito sempre, o almeno molto spesso.
I cibi industriali sono i meno adatti infatti a nutrire il nostro organismo con sostanze utili, anzi essi lo affaticano e lo privano di nutrimenti indispensabili come vitamine, minerali, fibre e altro.
Per depurarsi dopo le feste di Pasqua dunque abituiamoci a mangiare per un periodo frutta e verdura, cereali integrali e cibi di stagione, che aiuteranno a disintossicare il corpo dalle tossine accumulate.
Sarà utile anche evitare alcol, caffè e bevande gassate.

Attività fisica

Non necessariamente una full immersion in palestra, ma una camminata quotidiana, o una corsetta al parco la sera sarà utile per depurarsi dopo le feste di Pasqua.
In genere un’ora di camminata veloce di circa 5 km, percorsa da un uomo di circa 70 kg fa bruciare meno di 18 grammi di grassi (secondo la formula di Arcelli “Distanza in Km x Peso Corporeo in Kg / 20”, esimio professore e preparatore atletico di grandi come Moser, mica pizza e fichi, ndr – Fonte: Nutrizionesport.it).
Io per la precisione sono andata a vedere anche quanti grassi ci sono nelle uova di cioccolata, e la scoperta non vi farà piacere: in 100 g. di cioccolata al latte, 33 sono grassi (di cui 24 saturi, quelli cattivi). Fate voi il conto, io mi limito a dirvi che se camminate un’ora avrete smaltito un pezzettino che sta nel cavo di una manina piccola!

depurarsi dopo le feste di pasqua

Acqua e limone

E’ l’intruglio più pubblicizzato del momento in rete, ma c’è un fondo di verità in questo beverone magico, a detta degli internauti.

Già in tanti (tra cui Butac.it) si erano prodigati a sbugiardare la faccenda che un bicchierone di acqua calda e limone al mattino riequilibrasse l’organismo e il suo pH,  ma una cosa è certa: bere acqua non è mai un male, se con un contenuto di vitamina C è meglio; e poi l’acqua dà senso di sazietà e, a patto che insieme facciate una colazione equilibrata, questa abitudine non può fare che bene.

Tisane e decotti

Un’ottima soluzione per depurarsi dopo le feste di Pasqua è quella di bere molto.
Acqua ma non solo: tisane, decotti, infusi.
Bere 2 litri di acqua al giorno sarebbe l’ideale in linea di massima, sebbene anche qui ci sarebbe da aprire una grossa parentesi sul peso, sull’attività fisica, sull’età e sulle acque, ma noi al momento ci limitiamo a dare una regola generale che è comunque utile a tutti.
Se 2 litri sono troppi, approfittate di bere qualche tisana al pomeriggio con una amica, o fate una pausa al mattino con una tazza di tè verde.
Tutto questo aiuta l’organismo a eliminare le tossine e a stimolare la diuresi.
Quanto alla scelta di infusi, non c’è che l’imbarazzo: tarassaco, zenzero, carciofo, ciliegio e tanti altri ancora.

Cura della pelle

Sembrerà bizzarro ma anche la pelle deve essere disintossicata dalle impurità che si accumulano nel nostro organismo.
D’altronde, basti pensare che uno degli organi dai quali vengono espulse le tossine è proprio l’epidermide.
Per depurarsi dopo le feste di Pasqua sarà utile dunque uno scrub e una bella spazzolata alla pelle.
Con una apposita spazzola massaggiare con gesti circolari il corpo e dopo fare una doccia rigenerante.
Vedrete che il vostro corpo ringrazierà.

depurarsi dopo le feste di pasqua

Dormire

Infine, dopo avere parlato di come depurarsi dopo le feste di Pasqua attraverso cibi, liquidi e igiene, un ultimo consiglio.
Il riposo è altrettanto importante per depurare il proprio organismo dell’alimentazione e dell’assunzione di acqua.
Secondo alcune concezioni naturalistiche, il momento nel quale il nostro corpo si disintossica è quello che va dalle 23 alle 3 del mattino, motivo per cui è utile assicurare all’organismo un numero di ore di sonno profondo durante quella fascia, o comunque di almeno 8 ore.

Classe 1971, dicono buona annata per il barolo, viaggiatrice per indole, blogger per caso, mamma per scelta di 2 ragazzi di 8 e 14 anni che come tutti i figli (maschi per giunta), mi fanno tribolare.

Rispondi