Ernest e Celestine – L’avventura delle 7 note al cinema

Ultima modifica 22 Dicembre 2022

Ernest e Celestine – L’avventura delle 7 note è al cinema dal 22 dicembre, e noi abbiamo avuto il piacere di poterla vedere in anteprima.

Ritornano così sul grande schermo per una nuova avventura l’orso e la topina nati dalla tavolozza della pittrice belga Gabrielle Vincent.

Questa nuova loro avventura sarà tutta a base di musica, con le voci italiane di Alba Rohrwacher e Claudio Bisio.

Dopo il successo del primo lungometraggio di animazione, con la sceneggiatura di Daniel Pennac (che adoro!),candidato all’Oscar, Ernest e Celestine tornano al cinema con L’avventura delle 7 note, un viaggio nella terra natale di Ernest per poter riparare il suo violino Stradivorso.

Dopo il letargo, Ernest l’orso, si sveglia molto affamato ma in casa non c’è molto.

La sua coinquilina e amica, la topina Célestine, gli propone di tornare a suonare il violino per strada, in questo modo guadagnerà dei soldi per comprare da mangiare.

Inavvertitamente, il violino si rompe e il solo modo per ripararlo è quello di recarsi nella terra natia di Ernest, la Charabie, dove ancora vive il liutaio che l’ha fabbricato.

Dovete sapere che Charabie è la patria dei più grandi musicisti del mondo e le note non smettono mai di suonare tra le strade di questa esotica città.

O meglio: era così una volta, ma ora qualcosa è cambiato.

Ernest e Celestine qui scoprono che la musica, in tutte le sue forme, è stata bandita.

 A far rispettare le regole ci pensa il rigidissimo giudice, nonché papà di Ernest, che cerca in tutti i modi di portare il figlio della sua parte.

Ma una vita senza musica è impensabile e quindi i nostri eroi, insieme ai loro amici e a un misterioso fuorilegge, faranno tutto il possibile per far tornare la musica e la gioia nel paese degli Orsi.

Ernest e celestine

Inoltre, potrete trovare in libreria anche l’albo illustrato tratto dal film.
Il libro è pubblicato da Gallucci, editore in esclusiva delle opere dell’artista Gabrielle Vincent, creatrice dei personaggi di Ernest e Celestine.

Ernest e Celestine – L’avventura delle 7 note

Possiamo prima di tutto dire che l’amicizia tra Ernest e Celestine é unica e il loro amore per la musica li porterà a scoprire mondi fantastici, in una storia poetica e commovente che affascinerà grandi e piccini.

La pellicola ci è piaciuta molto ed è molto sensibile, oltre che bella.

Devo dirvi che mi ha molto colpito il contrasto tra il bellissimo paesaggio della Charabie e lo stato di polizia che vi trovano.

Il regista ci delizia con montagne bellissime, funivie, stupendi paesi arroccati per poi sbatterci in faccia con violenza il grigio della città e le sue regole senza musica.

Nel film la musica rappresenta la vita, il colore nonché il movimento, l’animazione e la sua assenza porta la città ad essere come morta.

Ernest e Celestine trattano nella loro poesia dei temi molto importanti.

Il primo è sicuramente quello della convivenza e del rispetto delle differenze culturali.

I due protagonisti essendo molto diversi tra loro, un grande orso e un piccolo topo, dimostrano senza dubbio il rispetto per le differenze e il diritto alla tolleranza.

Un altro elemento fondamentale del film é la determinazione di Célestine nell’ottenere ciò che vuole, mostrando a Ernest che le aspirazioni che hanno le persone sono importanti quanto i divieti.

Vedrete che i divieti e le ingiustizie che Ernest e Celestine scoprono in città, sono situazioni molto reali e quindi facilmente riconoscibili anche dai più piccoli.

Questa storia spiega ai bambini, anche, che la musica è normalmente uno spazio di libertà e individualità.

Inoltre, tratta il rapporto genitore figlio con la stupida regola “Così é è sempre sarà”.

Dove le figlie sono obbligate a fare lo stesso lavoro delle madri e i figli lo stesso dei padri.

Proprio questa insensata regola ha fatto scappare Ernest dalla sua città perché si rifiutava di diventare giudice come suo padre.

Tutto questo raccontato con la bravura dei disegnatori, permette agli spettatori di capire come alcuni limitano la libertà delle persone senza alcuna ragione.

Come potete vedere, questo film tratta concetti forti, raccontati in modo semplice incoraggiando anche noi genitori a riflettere sul rapporto con le autorità oltre che sulle questioni sociali e politiche di oggi.

Concludendo, molto divertente è stato il concerto con una sola nota, vi lascio immaginare….

#Spaventometro 0

Dati tecnici:
Ernest e Celestine – L’avventura delle 7 note
di Jean-Christophe Roger e Julien Chheng
2022, Wonder Pictures
durata 1 h e 20 min
Animazione per famiglie

Rispondi