Halloween al Castello di Grumello: tra maghi malvagi e ottimo vino!

Ultima modifica 15 Febbraio 2021

Sabato scorso, per la prima volta, abbiamo visitato il Castello di Grumello, che in occasione dell’ormai prossimo Halloween, era popolato di creature magiche, maghi malvagi e zucche arancioni.

Lavinia e io abbiamo visto il video dell’evento organizzato in occasione della festa delle Streghe l’anno scorso e ci siamo incuriosite tantissimo.

Quest’anno i bravissimi animatori della Compagnia San Giorgio e il Drago hanno inscenato una storia da vivere nella splendida cornice del Castello dipinto dei colori d’Autunno.
Un evento pensato per i bambini di età compresa tra i 5 e i 13 anni, a cui hanno partecipato la mia Lavinia di 6 anni e il mio Adriano di quasi due anni, supervisionato da me. I ragazzi animatori mi hanno consentito di restare.

Il mio ometto non voleva assolutamente lasciare la sorellona in balia di Maghi Malvagi e, onestamente, ci siamo divertiti tantissimo!

All’inizio dell’avventura, il guardiacaccia Astolfo ci ha spiegato che le Forze Maligne stavano architettando un losco piano e aveva bisogno del nostro aiuto per risolvere il mistero di alcune casse ritrovate in angusti luoghi del Castello.
I bambini hanno indossato tuniche, copricapi e hanno imparato a usare pericolosissime spade (di plastica).

Adriano si è subito calato nella parte e brandiva la sua spada con fierezza.castello di grumello

Lavinia era rapita dalla storia.

Insieme ai suoi compagni, cercava di risolvere gli indovinelli che nel corso dell’avventura scovava tra gli angoli del giardino, nelle segrete e vicino al pozzo.

Gli indizi ci hanno portato al cospetto di un sarcofago.

Luci rosse, musiche spettrali e nebbia di fumo hanno accompagnato la teatrale uscita di uno spaventosissimo Mago di nero vestito, accompagnato da una rumorosa creatura infernale con tanto di corna e ascia decorata con spaventosi teschi.
Vi lascio immaginare le urla dei bambini e il fugone generale alla ricerca di un porto sicuro!

castello di grumello

Ma non temete, alla fine dell’avventura, grazie alla guida del bravissimo guardiacaccia e all’astuzia dei bambini, il male è stato sconfitto. Nell’euforia generale, i bambini hanno danzato, gridato e non volevano andar via!

Gli attori sono stati super, i bambini erano rapiti e molto concentrati.

La storia era originale e…spaventosa!
Una bellissima esperienza per tutti noi, me compresa.

E papà? Mentre noi eravamo seriamente impegnati a sconfiggere il Male e a risolvere enigmi difficilissimi, il papà di Lavinia e Adriano, con altri genitori degli impavidi bambini colleghi d’avventura, degustava gli ottimi vini prodotti e lasciati sapientemente invecchiare nelle cantine del Castello di Grumello.

Una guida ha accompagnato i genitori lungo un’interessante visita del Castello.
Ci ha raccontato la Storia del Paese di Grumello, delle famiglie che abitavano le mura del Castello e della sua inespugnabilità nel Tempo.

Un’esperta enologa ha poi illustrato i luoghi e le tecniche dove ottimi vini bianchi e rossi prendono vita e vengono conservati.

Un buon bicchier di vino è stato il perfetto finale di una visita guidata interessante e piacevole. Parola di papà.

castello di grumello

L’attività aveva un costo di 20€ a bambino e di 15€ per la degustazione.
Assolutamente ben spesi.

Il Castello di Grumello è un luogo magico, perfettamente conservato.
Gli eventi organizzanti in questo bellissimo scenario sono molti durante l’anno e noi vi terremo aggiornati su tutte le novità che prenderanno luogo in questa bella realtà a due passi da Milano.

Rispondi