Gli antichi ROMANI

Ultima modifica 17 Aprile 2015

Oggi vi racconto il libro Viaggi nel tempo con Tony Wolf: ROMANI di Dami Editore.

Ho comprato questo libro ad un prezzo talmente scontato che mi vergogno a dirvelo, eppure vale mooolto moolto di più della cifra a cui me l’hanno venduto.

E’ un libro che insegna veramente tantissimo, in modo molto intelligente.

E’ un libro indicato dai 5 anni in su, non ha finestrelle, e non è un lungo racconti, ma l’antica Roma viene raccontata con una formula davvero divertente e accattivante.

Prima di tutto si tratta di un viaggio nell’antica Roma con una guida molto speciale, lo scrittore Tito Livio impersonato da un simpatico cagnolino che in prima persona racconta, domanda, interagisce con i lettori dalla prima all’ultima pagina.

Il libro presenta diversi macro argomenti, che  la nostra guida ci presenta già dalla prima pagina, si parlerà dell’Impero, della nascita e della vita in città, del foro, degli spettacoli, della scuola, delle terme.

Per ognuno di questi temi, il libro segue una formula che si ripete: una grande illustrazione che introduce il tema, in questo caso

L’IMPERO:

i romani libro bambini

“In quale territorio sono vissuti gli antichi Romani? Guarda questa carta, le terre colorate di verde rappresentano l’Impero Romano nella sua massima espansione. Grande vero?

Per occupare tutti questi territori, i Romani si scontrarono con i popoli che li abitavano prima di loro: le guerre furono molte!”

i romani libro bambini

Questa immagine invece rappresenta l’espansione dell’impero romano per passi, corrispondenti a periodi diversi. Ma sono in disordine.. Prova a scegliere l’ordine giusto.

L’immagine ovviamente ricorda quella in via dei fori imperiali… magari la prossima volta che passate di li potrete guardarvele insieme.

impero romano fori imperiali

Il libro prosegue con una pagina che dettaglia alcuni dei particolari mostrati nell’immagine principale attraverso un gioco: OCCHI APERTI! Osserva la carta dell’impero e cerca… 

Particolari da rintracciare e dettagli da ricordare e di cui parlare…

i romani libro bambini

Una pagina di approfondimento: l’accampamento: aveva sempre forma rettangolare ed era diviso a metà da due strade principali, cardo e decumano. I Romani usavano questa struttura per costruire le loro città, vedi foto in basso.

i romani libro bambini

E per finire alcune semplici domande che permettono ai bambini di fissare alcuni dei concetti di cui si è parlato nelle pagine precedenti.

La stessa sequenza si ripete per I SETTE COLLI

Abbiamo letto di come la città sia sorta su sette collinette ed è stata l’occasione per rispondere alla domanda che giusto qualche giorno fa, mio figlio mi aveva posto su come mai i paesi nascevano sulle montagne. Oggi Tito Livio ci spiega che la motivazione sta nell’assenza delle zanzare di paludi, ma soprattutto nel fatto che da lassù ci si poteva accorgere preventivamente dell’arrivo dei nemici,

Abbiamo imparato che gli antichi Romani poveri abitavano nelle Insulae, mentre i ricchi patrizi abitavano nelle Domus riccamente attrezzate.

Lo sapevate che poveretti nelle insulae non avevano nemmeno il bagno? Ecco, noi dopo aver riso per questa scenetta, difficilmente ce ne dimenticheremo!!

Voi sapevate che i bambini romani andavano a scuola, ma solo se maschi? E non avevano banchi a scuola, ma solo sgabelli su cui sedersi, mentre i quaderni dovevano tenerli sulle ginocchia tutto il tempo?  E che i loro quaderni erano di legno con sopra la cera e che scrivevano con lo stilo, un asticella di metallo e per cancellare sfregavano la cera con il dito fino a scioglierla e coprire l’errore?

Insomma abbiamo imparato moltissimo con questo libro e la cosa bella è stata vedere l’entusiasmo di mio figlio, che pure di libri su Roma ne aveva già visti più d’uno…

E anche io mi sono entusiasmata, vi dico la verità! E’ davvero ben fatto, è pieno di spunti, incuriosisce, stimola, mantiene alta l’attenzione del bambino, con domande, giochi, dettagli curiosi…

Cercatelo e fatemi sapere!

Federica

4 COMMENTS

Rispondi