Ho deciso: mi sposo!

0
328

Perché scegliere un abito da sposa morbido per il proprio matrimonio

Quando si parla di nozze, sarete d’accordo con me, ci troviamo spesso a dover ascoltare persone che si professano espertissime in materia solo perchè hanno un matrimonio alle spalle. Al contrario, gli sventurati che stanno pianificando il loro gran giorno, sono ovviamente all’oscuro di qualsiasi aspetto del lungo e faticoso percorso che dovranno affrontare prima di poter pronunciare il fatidico “sì”.

E allora, se avete deciso di sposarvi, prima di tutto rilassatevi.

Sposarsi è l’iniziazione che tutti devono superare, per poter poi passare dalla parte di coloro i quali saranno prodighi di consigli e preziosi suggerimenti agli amici che, dopo di loro, si troveranno nella medesima situazione.

Una Wedding Planner non si limita a delle semplici dritte o a segnalare un nuovo modo per risparmiare soldi, come ormai si trova facilmente su tanti siti a portata di un click. Una brava wedding planner è la vostra guida nel trovare spunti e idee, che riescano ad interpretare le emozioni e le aspirazioni di chi sogna per tanto tempo questo momento.
Molto meglio delle amiche che farebbero qualsiasi cosa per te, e non oserebbero mai dirti che quel vestito… sicuramente bellissimo, non è adatto alla tua figura.
I modelli a disposizione infatti sono tanti: vestiti a sirena, abiti da sposa morbidi, vestiti ampi o modelli a pantalone. Per questo motivo scegliere, è sempre difficile.

Il giorno del matrimonio è un evento unico ed indimenticabile per definizione.

Sapete qual è il modo migliore per illuminare gli occhi di una futura sposa?

Farle capire che il suo matrimonio sarà veramente speciale.
Così come speciale deve essere il suo abito da sposa.

A me è capitato esattamente quello di cui vi stavo parlando sopra. Fin da quando ero piccola, mi ero ripromessa di sposarmi con abito a balzi e strascico lunghissimo.

Ora che ho deciso di fare il grande passo, mi sono subito messa alla ricerca del vestito.
Ho un fisico discretamente magro, ma il mio ‘difetto’ fisico peggiore sono i fianchi.

Ecco perchè il consiglio di Caterina, la mia W.P. di lasciar perdere abiti a sirena, che pur mi piacevano molto, e optare invece per un comodissimo abito da sposa morbido, in modo che mi cadesse sui fianchi senza risaltarli troppo.

Come non fidarmi… gli abiti da sposa morbidi sono davvero perfetti per chi ha i fianchi piuttosto pronunciati.

Abbiamo guardato insieme il sito di Atelier Emé suo fornitore di fiducia, perchè non avevo ancora le idee molto chiare, e volevo dare una prima occhiata alla collezione. Ci siamo soffermati su diversi abiti da sposa scivolati, ma alla fine ho deciso.

Non vi posso negare che appena ho aperto il loro sito mi ha colpito l’abito da sposa Helly, semplicemente stupendo.
Già mi vedevo sfoggiare l’ampia gonna di tulle nelle varie tonalità di rosa.
La profonda scollatura a V avrebbe sicuramente valorizzato il mio seno.

abito da sposa

Poi però, fidandomi della mia Wedding Planner, ho guardato degli abiti più morbidi…
Ero davvero molto indecisa, anche perchè i modelli sono davvero tanti, e io avrei voluto provarli tutti! Ho apprezzato moltissimo l’abito da sposa Ludmilla, con un corpino molto romantico in pizzo e una cinturina per valorizzare il punto vita… ma non era ancora il modello perfetto.

abito da sposa

Poi l’ho visto: il mio abito da sposa.
Amore a prima vista.

abito da sposa

L’abito da sposa morbido modello Anya: si tratta di un abito scivolato in chiffon con scollo a cuore drappeggiato incrociato davanti. Semplice, raffinato, moderno e sensuale. Perfetto per me.
Abbiamo subito prenotato l’appuntamento.

Gli abiti di Atelier Emé sono tutti realizzati su misura, con tessuti di qualità.
Sono tantissimi i vestiti da sposa che potrete vedere e provare. Ma, se non trovate quello che fa per voi, o ne avete uno in testa che volete assolutamente indossare, non preoccupatevi: le sarte dell’atelier lo realizzeranno per voi.
La linea Atelier Emé Privè, infatti, vi consente di creare il vostro abito perfetto, scegliendo i materiali da utilizzare e seguendo la produzione dell’abito passo passo.

Il mio consiglio è quello di dare un’occhiata al sito e iniziare a scegliere qualche modello che vi piace; prenotando poi un appuntamento in uno dei loro circa 44 punti vendita presenti nelle principali città italiane verrete coccolate in uno dei loro atelier e aiutate nella scelta dell’abito da sposa perfetto per voi.

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi