Il concerto. Con la fantasia tutto può diventare divertente!

Ultima modifica 8 Aprile 2021

Il concerto è la quinta avventura della collana “Storie del nido”.

È un libro divertente, adatto ai piccolissimi. Utile per favorire un primo avvicinamento alla lettura. I bambini scoprono il piacere di sfogliare un libro.
Di conoscere una storia semplice, ma gioiosa. 

La protagonista è Anita. Una simpatica bimba dagli occhietti vispi e monelli.

Osserva la sua mamma con grande interesse. Ma che noia!
Eh già, perché non ha proprio niente da fare! Nessuno con cui giocare.

Niente di interessante da scoprire. La mamma sembra molto impegnata.
Non si gira neppure! Gli zii devono venire a cena come ospiti e quante cose ci sono da fare! La mamma non sembra che stia per finire e Anita è sempre più annoiata. 

Ma ad un certo punto l’attenzione di Anita è attirata dalla musica che trasmette la radio. Niente male…anche la mamma non resiste al ritmo. E, nonostante sia così impegnata, comincia a battere il ritmo con i piedi.

Ed ecco l’idea! La musica colpisce talmente tano Anita, da farle decidere di aprire un cassetto e prendere un grosso cucchiaio di legno. La sedia è proprio lì vicino e così Anita comincia a sbattergli contro il cucchiaio per poter seguire il ritmo della canzone.

La mamma sorride. Questa non è una canzone qualunque. È proprio quella preferita dalla mamma! Ecco che pian piano tutte e due insieme mettono in scena un vero e proprio concerto.

La mamma comincia a prendere pentole di dimensioni differenti. Capovolte. Porge un altro cucchiaio ad Anita e il gioco è fatto. 

La mamma scandisce la musica con la voce. E Anita diventa una vera musicista. In fondo con le pentole e i cucchiai si può costruire una batteria! I suoni sono ovunque. Si possono fare con tutto. Anche un cucchiaino sbattuto sul bicchiere ci permette di preparare un gran finale.

Ed ecco che la musica e il concerto finiscono giusto in tempo per ricevere gli applausi degli zii appena arrivati.

Il concerto

Un libro delizioso. Accattivante per i bambini anche molto piccoli.
Con immagini semplici, poche parole e tanti suoni da poter ripetere.

Se c’è la possibilità di stare insieme ogni attività diventa un momento divertente. La noia può essere il preludio di una grande scoperta! Anche svolgere le faccende domestiche può diventare un’esperienza da condividere.
La mamma e la figlia si muovono in una relazione di sguardi e di gesti strettamente legati. Una richiama l’altra ed entrambe riescono a trasformare la noia e la quotidianità in un momento di grande divertimento e di piacere.

Il libro offre uno spunto di riflessione interessante. Perché basta davvero poco per poter coinvolgere i  bambini. Inoltre, con la sua semplicità è uno strumento utile per appassionare i bambini alla lettura e all’ascolto. Racconta un’esperienza quotidiana. Ha per protagoniste una mamma ed una bambina. Ogni elemento presente è vicino alla vita di tutti. Assolutamente da inserire nei primi libri da leggere ai nostri figli. Aggiungo che per la sua semplicità, il mio figlio più grande lo ha letto con piacere alla sorellina più piccola.

Dettagli tecnici 

Autori: Lodovica Cima, Giorgia Atzeni
Editore: Bacchilega junior
Prezzo: 10 €
Pagine: 19 

Consigliato da 1/2 anni

Rispondi