Integratori alimentari in gravidanza: quali prendere?

0
297

La gravidanza crea nella donna uno stato di stress sia fisico che emotivo non indifferente che man mano tende ad aumentare. Anche il dispendio di energie non è indifferente dovendo sostenere due organismi, di cui uno, il feto, in pieno sviluppo.
Generalmente i medici consigliano in queste situazioni di porre una attenzione particolare al fisico e alla mente cercando di evitare luoghi affollati, aria viziata e la vita sedentaria.
Ciò posto, anche se tutto ciò generalmente aiuta a stare meglio, esiste la possibilità di darsi aiuto anche con una dieta particolarmente misurata e integrata con gli elementi che vengono più facilmente a mancare.

supplements

L’attenzione quindi è rivolta agli integratori alimentari ed ai loro benefici.

Ma quali sono gli integratori alimentari da prendere in gravidanza?
Tra i più consigliati l’olio di pesce omega 3.

Integratori alimentari

La saggezza popolare insisteva molto sui valori terapeutici del pesce e la scienza oggi le dà ragione.
Infatti i medici, soprattutto alle donne in gravidanza, ma anche alle puerpere in fase di allattamento, consigliano tra gli integratori alimentari l’uso dell’olio di pesce omega 3, che è possibile acquistare comodamente anche online presso siti come Glucosamine.com, specializzati nella vendita di integratori alimentari naturali. I suoi benefici sono importanti sia per la madre che per il nascituro in quanto aiutano il piccolo a sviluppare le facoltà cognitive e visive, e la madre ad evitare il crollo psicologico post parto.
La dose consigliata si aggira sui 200 milligrammi al giorno tra alimentazione a base di pesce e integratore alimentare.

omega3-intergratori-gravidanza

Vitamina B9, ferro, calcio e magnesio

La vitamina B9 sostiene e aiuta la formazione del sistema nervoso, proteggendo quello della madre e agevolando quello del bambino nella fase della formazione.
Il ferro sostiene il sangue, si sa, e le crisi anemiche non sono rare nelle gravidanze; anche se un fisico sano tende a ricostituirlo da sé con l’alimentazione, è sempre bene evitare che scenda sotto i livelli di guardia, per non compromettere lo sviluppo del nascituro, anche facendo uso, intelligente e sotto controllo medico, degli integratori.

Sia durante la gravidanza, che nel periodo di allattamento, la quantità di calcio assorbito dal bambino è talmente elevata che gli integratori alimentari, insieme ad una dieta ricca di latticini, aria aperta e sole, sono quasi sempre fortemente consigliati.

Anche il magnesio aiuta il feto nello sviluppo. Per le quantità è sempre bene seguire i consigli del proprio medico. Infine tutto il gruppo delle vitamine di tipo B e la vitamina C sono di supporto, facendone un uso comunque controllato, insieme alla assunzione regolare di frutta e verdure fresche.
Un discorso diverso va fatto per la vitamina A che se presa in eccesso o fuor di luogo può avere effetti controproducenti sia sul feto che sulla mamma.

Infine l’uso di integratori ricavati da prodotti naturali risultano sempre i più efficaci proprio perché più facilmente assumibili dall’organismo.

Mamma di due bellissimi bambini, amante della vita. Adoro leggere e passo la maggior parte del mio tempo a girovagare in rete, alla ricerca di qualche cosa di interessante.

Rispondi