Itinerario nel cuore antico della città di Roma

Ultima modifica 30 Ottobre 2017

Roma è una città meravigliosa, un museo a cielo aperto e per scoprirla tutta non basta una vita, figuriamoci viverla da turisti magari con poco tempo a disposizione. La buona notizia è che qualunque pezzettino della città decidiate di visitare, nel poco tempo che avete, vi resterà nel cuore e vi farà innamorare di Roma.

Questa volta voglio proporvi un itinerario che visita il cuore antico della città di Roma, i posti indimenticabili e imperdibili.

L’itinerario inizia dal Teatro di Marcello, una “brutta copia” del Colosseo, ricorda molto l’imponente monumento romano, ma con delle differenze fondamentali: il Colosseo è un anfiteatro, questo un teatro. Un teatro per altro giunto ancora intatto fino a noi, iniziato da Cesare e terminato da Augusto che lo dedicò a suo nipote Marcello.

Salendo verso piazza Venezia troverete sulla destra la Cordonata, la celebre salita che porta al Campidoglio. Arrivati in cima potrete ammirare la splendida piazza del Campidoglio progettata da Michelangelo al centro della quale campeggia la statua equestre di Marco Aurelio. Se avete tempo potete visitare i Musei Capitolini o il palazzo dei Conservatori che ospita la famosa statua della Lupa Capitolina.

Accanto alla Cordonata, la salita dell’Aracoeli vi condurrà nella Basilica di Santa Maria dell’Aracoeli, la chiesa scelta da Francesco Totti per il suo matrimonio romano. L’attuale Basilica di Santa Maria dell’Aracoeli sorge sulle rovine del Tempio di Giunone Moneta,sulla cima più alta del colle Capitolino. Il suo nome pare derivi dalla legenda secondo la quale una sibilla avrebbe predetto ad Augusto la venuta del figlio di Dio dicendo “Haec est ara filii Dei” da cui poi il nome “Ara Coeli”.

Proseguendo  arriverete in piazza Venezia dominata dall’imponente Altare della Patria, il monumento intitolato a Vittorio Emanuele II, inaugurato alla presenza della famiglia reale e del presidente del consiglio dei ministri Giovanni Giolitti nel 1911. Oggi è diventato il fulcro di celebrazioni pubbliche, simbolo dell’identità nazionale, icona dell’Italia. Su un lato della piazza si trova palazzo Venezia che per 200 anni fu di proprietà della Repubblica di Venezia, da qui il nome del palazzo e della piazza. Il palazzo è famoso per il suo balcone dal quale Mussolini faceva i suoi celebri discorsi.

Attraversate via dei Fori Imperiali, il Foro di Traiano è il più imponente dei 5 Fori, di cui purtroppo si può solo intuire e immaginare la magnificenza. All’interno del Foro di Traiano è possibile vedere ancora la Colonna Traiana, eretta per celebrare le vittorie contro i Daci.

E finalmente arrivate al Colosseo, il simbolo di Roma per eccellenza, il simbolo della grandezza della civiltà romana, un posto veramente imperdibile. Qui tutte le informazioni.

Rispondi