La dispensa perfetta

Ultima modifica 7 Gennaio 2020

Qualche tempo fa, sul mio blog, ho parlato di come organizzare il frigorifero.
Oggi voglio raccontarvi di una mia “passione”: la dispensa di casa.
Ebbene si, io sono una di quelle che quando fa la spesa e, soprattutto, trova delle occasioni, fa le provviste per un mese.

Forse perchè se decido di preparare una ricetta DEVO assolutamente avere tutti gli ingredienti, o semplicemente perchè così non sono costretta a fare la spesa tutti i giorni, preferisco avere una dispensa ben fornita.

Avete presente la dispensa di Masterchef? Ecco…senza arrivare a quei livelli, vediamo come realizzare in casa una perfetta dispensa.

L’ideale sarebbe avere un piccolo vano indipendente dove riporre tutto il necessario. Si possono montare delle mensole in quanto occupano poco spazio e sono molto capienti.  Ma anche qualche mobile chiuso per i prodotti più delicati e fotosensibili
Se le misure lo permettono, si può collocare anche un piccolo congelatore a pozzetto.
Pantry-Perfect_full_article_vertical1

Small-Pantry-with-Corner-Shelves

organizzare-la-dispensa
Se invece si ha uno spazio in cucina si può optare per un mobile.

CI-MasterBrand-Cabinets_kitchen-pantry-storage_s4x3_lg
pantry3
I moduli a colonna sono perfetti perchè vanno bene anche in uno spazio largo solo 30 cm.sfruttando l’altezza ma anche la profondità del modulo, specie nelle versioni angolari.
Se si vuole, è possibile attrezzare anche l’interno dell’anta sdoppiando il contenitore in due parti: una dentro il mobile, l’altra agganciata alla porta.
CESAR-KALEA-CUCINA-DISPENSA-766x1024

Altrimenti si usa la colonna estraibile. Aumenta la capienza e facilita l’accesso. Il sistema di scorrimento è silenzioso e non richiede sforzo.

8-SCAVOLINI-Scenery-DISPENSA-691x1024

Per tutti valgono alcuni accorgimenti:

  • suddividere i cibi per tipologia.
  • posizionare una lavagna per segnare gli alimenti da acquistare o quelli che stanno per scadere.
  • mettere dietro quelli che scadono più tardi e davanti quelli prossimi alla scadenza.
  • conservare alcuni alimenti nei barattoli di vetro segnando il nome e le rispettive date di scadenza.
  • almeno due o tre volte l’anno (o anche di più) svuotate la dispensa, individuate ed eliminate eventuali cibi scaduti o deteriorati, pulite e disinfettate accuratamente gli scaffali e riordinate il tutto.

Potete mettere in dispensa tutto ciò che desiderate, ma cosa non deve mai mancare?

zucchero semolato
caffè
cacao
cioccolata
farina
sale
olio d’oliva e olio di semi
pomodori pelati
passata di pomodoro
1 confezione di latte UHT
pasta corta
pasta lunga
riso
confettura di frutta
biscotti
tonno in scatola
legumi in scatola
pane brioches
succhi e bibite
piatti, bicchieri e tovaglioli di carta
prodotti per il bagno

Rachele Masi

 

Rispondi