La Giornata Mondiale della Poesia

Ultima modifica 6 Novembre 2015

Riditela della notte, del giorno, della luna,
riditela delle strade contorte dell’isola,
riditela di questo rozzo ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno, quando tornano i miei passi,
negami il pane, l’aria, la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai, perché io ne morrei.
Pablo Neruda “Il tuo sorriso”

Ah…la poesia, versi che parlano d’amore, di guerra, di morte e di dolore…
Oggi, primo giorno di Primavera è anche la Giornata Mondiale della Poesia, istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale UNESCO nel 1999.
Tra le tante forme espressive, la poesia è la base di tutte le altre forme della creatività letteraria ed artistica.

“Per la Giornata Mondiale di quest’anno, la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, in collaborazione con il Dipartimento di Lingue , Letterature e Culture Straniere dell’Università Roma Tre ed il Museo Nazionale dell’Alto Medio Evo, ha organizzato un evento culturale incentrato sulla poesia, presso la sala “Opus sectile” con la partecipazione di alcune poetesse impegnate nell’arte e nel sociale, che offrono al pubblico del Museo,  agli studenti di Roma Tre ed agli studenti di alcune Scuole Associate UNESCO un saggio delle proprie opere.”

Prof. Giovanni Puglisi
Presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO

Qui troverete tutte le iniziative della giornata

Rachele Masi

Rispondi