L’Aids torna a far paura: crescono i contagi, soprattutto tra i giovani

2
222

Si chiamava Maya(userò un nome di fantasia).

Aveva 25 anni ed era bellissima e innamorata della vita .
L’ho vista spegnersi , giorno dopo giorno. La sua magrezza imbarazzante, le sue profonde occhiaie, i suoi denti rovinati, i suoi movimenti a rallentatore non mi davano da pensare a nulla di buono. Il suo sguardo era spento e rassegnato  e nei suoi occhi si vedeva la fine. Io, per lavoro, la incontravo  una volta alla settimana e questo è successo per più di cinque anni e, malgrado la spigliatezza che mi contraddistingue, non ho mai avuto il coraggio di chiederle cosa le fosse successo.aids

Colui, che con totale assenza di scrupoli ha avuto un rapporto sessuale extra matrimoniale, tradendo la sua compagna di vita, ha commesso un’ ulteriore leggerezza, che è costata la vita a Maya.
Non ha pensato di avere un rapporto sessuale protetto e , dopo aver contratto il virus, l’ha inconsapevolmente trasmesso alla povera Maya.
E tutta questa sofferenza per uno stupido profilattico non usato?
Purtroppo, mentre noi siamo i figli del profilattico, nel senso che siamo cresciuti con lo spettro dell’AIDS (il 5 Giugno 1981 fu isolato il virus dell’HIV , che causa l’AIDS, la Sindrome d’Immunodeficienza acquisita, malattia che abbassa le difese immunitarie a tal punto da rendere letale un banale raffreddore ), che faceva molta paura e che mieteva molte vittime, i giovani d’oggi , che per molti aspetti sono molto più evoluti, non hanno vissuto la scoperta e l’evolversi della malattia, non sono stati tempestati da messaggi  informativi, quasi terroristici e non hanno visto nessuno morire per questa malattia.

aids e giovaniSanno che esiste l’ AIDS ma non sanno che  il contenimento che abbiamo tentato di dare noi, ora sta scemando a vista d’occhio e i dati parlano chiaro. Inoltre non sanno nemmeno che i medicinali per tenere a bada la malattia sono molto costosi e non la guariscono, la tengono solamente a bada!
I rapporti sessuali tra adolescenti sono notevolmente aumentati  e  sono, secondo me, rapporti sessuali “sbandati” cioè privi di ogni controllo, ai quali non viene dato il giusto valore e, di conseguenza, non viene nemmeno avvertita la necessità di proteggersi.
Ecco perché sarebbe opportuno parlare liberamente di sessualità ( e non di sesso!) ai giovani , e noi , consulenti di Rosso Limone , lo sappiamo bene e, proprio per questo, proponiamo gli aperitivi contraccettivi e facciamo serate informative in cui parliamo di come avviene il contagio, di cosa provoca il virus e  di come possiamo proteggerci; parliamo di come, una serata leggera, possa trasformare la vita in un inferno!

In fondo basterebbe utilizzare un banalissimo preservativo…
Le campagne di sensibilizzazione  e di prevenzione si sono notevolmente  attenuate negli ultimi anni e anche i famosi fiocchetti rossi sugli abiti ( simbolo della lotta all’HIV) sembrano essere scomparsi  nel nulla. Inoltre si percepisce questa malattia come un banale raffreddore , curabile con degli antivirali , e moltissimi si credono immuni dall’attacco del virus .
Non è così ! L’HIV è dietro l’angolo e colpisce chiunque, basta una sola volt ! E se mai dovessero chiedermi come mi comporterò quando i miei figli saranno adolescenti e incontreranno per la prima volta  il sesso, la mia risposta sarà dando loro tutte le informazioni e tutti gli strumenti per proteggersi,perché i preservativi , ricordiamoci, non rendono meno virili, non tolgono la sensibilità e non rendono il rapporto meno bello!
Il  sesso è gioia, il sesso è divertimento, il sesso va fatto sempre con la testa sulle spalle per non incorrere in brutti incontri che potrebbero rovinarci la vita e rovinare quella degli altri per sempre!

Dedicato  a tutte le Maya(presenti e future) e a tutti i mariti di Maya(presenti e futuri).

Assunta Morosetti Rossolimone

Da un’idea di Katia e Laura, nel maggio 2012 nasce Rosso Limone, per sensibilizzare le persone al benessere sessuale in modo fresco e dinamico, con particolare attenzione alla vita di coppia e a un corretto approccio col proprio corpo.

2 COMMENTI

  1. L’articolo di Assunta ci pone di fronte ad una realtà, dietro la quale può nascondersi una malattia terribile, che ancora oggi, dopo più di 30 anni dal suo esordio, colpisce indistintamente, uomini e donne, omo o eterosessuali.

    La prevenzione attraverso una corretta informazione, e le campagne di sensibilizzazione all’uso del PROFILATTICO, si rivelano fondamentali per evitare di contarre un virus, quello dell’HIV, purtroppo, spesso letale!

    Gli APERITIVI CONTRACCETTIVI promossi dalle Consulenti ROSSO LIMONE, sono molto utili per una sana e consapevole vita sessuale…

    Dott.ssa MONICA CAPPELLO
    PSICOLOGA – SESSUOLOGA

    Specialista Rosso Limone s.r.l.

    http://rossolimone.com/specialisti/sessuologa-monica/

  2. Ci uniamo con questo articolo per raccomandare l’uso del preservativo, come già avevamo fatto con campagne informative. Esistono moltissimi tipi di preservativi colorati, profumati, di forme strane, di stimolazioni particolari e molti altri tipi, dove puoi ricercare un piacere che non sapevi potesse esistere…cerca il piacere non cercare le lacrime!!!

    http://sexyshopa69.it

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here