Dareste a vostro figlio il latte artificiale in capsule?

0
317

Allattare è una delle cose più belle del mondo.
Ci sono mamme che allatterebbero fino ai 16 anni del loro bambino, alcune che potrebbero allattare ma scelgono di non farlo, altre che non riescono ad allattare per svariati motivi e si sentono mamme a metà.
Io credo che ognuno debba essere libero di scegliere cosa fare e soprattutto deve fare ciò in cui crede.

Nulla sostituisce il latte materno.

A volte noi mamme siamo “costrette” per cause indipendenti dalla nostra volontà a optare per il latte artificiale.
E per questo nessuno ci può giudicare. Ammetto mestamente di non capire molto le mamme che nemmeno ci provano, per quanto possa contare il mio parere.

shop-top-overview-hk-en

Sul web ho letto qua e là svariate storie di allattamento, alcune davvero ridicole, ma quella che mi ha lasciato più perplessa è la storia di una donna in carriera che ancora in stato di gravidanza aveva già scelto di non allattare per non tralasciare i suoi impegni televisivi.
Ecco, probabilmente proprio per questo tipo di donna è nato Babynes, il prodotto di cui vi vorrei parlare.

Questo prodotto è in vendita in Svizzera da un anno e sta per approdare in Francia.
Costa solo 200 eurini. Cosa fa?
Ha la stessa funzione della macchinetta del caffè:

inserisci l’acqua, la cialda di latte in polvere, accendi e la macchinetta magica ti prepara il latte sterilizzato nella giusta dose e temperatura per il tuo bebè.

original

Fin qui ad alcune che usano il latte artificiale verrebbe spontaneo dire “che marchingegno fantastico!”.
Si. Il tempo perso è minimo. Un tocco veloce e via! Tutto pronto.
Solo che c’è un piccolo ma non trascurabile dettaglio.
Oltre all’investimento iniziale di 200 € dovrete sborsare circa 2€ per ogni capsula. Si. Ogni poppata vale circa 2€. Ragioniamo. Quando dimettono te e il tuo fagottino si sa che le poppate sono piuttosto numerose. Facciamo ogni 2 ore. Vai col calcolone: 24 ore diviso 2 =12. Supponiamo che il pupo sia già collaborativo e salti due poppate notturne ( mmmhh ) quindi 10.
Ok: 10×2= 20. Venti euro al giorno inizialmente che pian piano diventeranno 10…. Se si decide di allattare a lungo (lascio a voi il calcolo perché la matematica non è certo il mio mestiere) posso concludere che Babynes è roba per ricchi.

Oltre a questo mi viene qualche dubbio sull’acqua stagnante non utilizzata, sul concetto di sterilizzazione… Insomma ho altre perplessità oltre al prezzo e all’investimento davvero esorbitante.
Per chi non allatta non è che il tempo di preparazione del biberon sia così lungo.
E poi è un momento che dedichi al tuo bambino, alla sua cura.
È una delle cose che fai volentieri per lui. Fa parte del gioco.
È un po’ come la sdraietta che li culla… Non è più bello cullarlo fra le braccia?
O il carillon… Non è più dolce cantare una ninna nanna?

Sinceramente non capisco.

Elisa Toscano

Elisa, mamma, piemontese, politically correct, mi piace scoprire il "vero" di ogni cosa. Ho vissuto in Spagna, lavorato anche all'estero, ma ora faccio la mamma e sono nella "cumpa" delle new mums

Rispondi