Le cronache di Gumball in prima tv assoluta su Cartoon Network

0
351

Ultima modifica 29 Gennaio 2021

Arriva su Cartoon Network (canale 607 di Sky) un nuovissimo spin-off in Prima TV assoluta tratto dalla serie cult LO STRAORDINARIO MONDO DI GUMBALL.

Lo show andrà in onda a partire dal 1 febbraio, dal lunedì al venerdì, alle 18.25.

Dopo il successo del primo spin-off, IL DIARIO DI DARWIN, approda sul canale LE CRONACHE DI GUMBALL, un appuntamento imperdibile per tutti i fan del gatto blu targato Cartoon Network.

Le cronache di Gumball

I temi della mini-serie saranno la festa della mamma, la festa del papà, Halloween e uno speciale in 4 parti nel quale Gumball verrà eletto rappresentate di classe e si troverà alla disperata ricerca di un vice…

LO STRAORDINARIO MONDO DI GUMBALL è lo show che vede protagonista il gatto blu più amato dai bambini, la sua originalissima famiglia, Darwin, il suo migliore amico nonché fratello adottivo, e tanti spassosi amici come: Tina Rex, il dinosauro gigante chiamata dagli altri ‘La lucertola’, il Serpente del Silenzio, un calzino che Mr Small – una nuvola sempre allegra e colorata – usa per spaventare gli alunni e farli stare zitti. Ci sono anche Clayton, il ragazzo che cambia spesso forma e sembra essere fatto di plastilina, e infine Robot, nemico-amico di Gumball e Darwin che tenta di imitare in tutti i modi sostituendosi a loro e provocando naturalmente la loro ira!

Prodotta nel Regno Unito, presso gli studi di Cartoon Network EMEA di Londra, LO STRAORDINARIO MONDO DI GUMBALL è diventata una hit globale sin dal suo lancio nel 2010.

Lo show è realizzato con una tecnica mista che fonde animazione tradizionale, tridimensionale e sfondi in live action.

LO STRAORDINARIO MONDO DI GUMBALL si è aggiudicato nel corso degli anni numerosi premi e riconoscimenti internazionali tra cui 3 BAFTA.

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi