MagicLand 2020: Divertimento e magia dei fuochi d’artificio. [Reportage]

0
174

Sarà che il mio prozio faceva il fuochista nella bella Basilicata.
O forse sarà che quest’anno ci è tanto mancata la festa dei Santi Pietro e Paolo con spettacolo di fuochi a seguire.
Sarà che mancavo da qualche anno a questo evento estivo…
Insomma quest’anno proprio non potevamo farcelo mancare!
È un’esperienza unica da fare con tutta la famiglia!

MagicLand 2020: Divertimento e magia dei fuochi d’artificio.

MAGIC FIRE

Sto parlando del MagicFire Festival.

Il Campionato Nazionale dei fuochi d’artificio, ospitato come di consueto da MagicLand.
Un vero spettacolo che porta a confrontarsi le migliori aziende pirotecniche presenti sul territorio nazionale. Nei due weekend dedicati, si sono affrontate 4 regioni diverse: la Sicilia, l’Emilia Romagna, le Marche e la Campania.
Una giuria di esperti e una rappresentanza del Parco, ha giudicato ogni esibizione fino a decretare il vincitore. Quest’anno ha vinto la Pirotecnica Santa Chiara in rappresentanza delle Marche.
In questi giorni, da vera appassionata, ho seguito con piacere la pagina Facebook.
Ho potuto vedere la preparazione elaborata e complessa prevista per le varie serate.
I Maestri si sono sfidati in originalità e abilità. Hanno previsto multi postazioni di lancio e partenze radiocomandate. Batterie di fuoco enormi.
Il tutto per garantire esplosioni di luci e colori al pari di opere d’arte.

MAGIC FIRE

Lo spettacolo è stato reso ancora più unico dalla cornice suggestiva del parco.

Tra le riproduzioni di galeoni e costruzioni antiche il cielo si è riempito di stelle multicolori. Indimenticabile.
La visibilità è ottima da praticamente tutto il parco, in totale sicurezza.
Con possibilità di mantenere il distanziamento.
Ovviamente fino alle 22 circa, quando il primo colpo ha segnalato l’inizio dell’evento, noi ci siamo goduti il parco.
Ci chiedevamo se sarebbe stato complicato gestire tre figli di età differenti (Gabriele 7 anni, Già 4 anni e Zoe 2 anni), ma in realtà il parco offre varie possibilità.
Possibilità di fare attrazioni da solo per il più grande, ma anche di divertirsi tutti insieme.
L’area Tonga sicuramente è quella più adatta a tutta la famiglia.

MagicLand 2020

Le attrazioni nelle vicinanze possono essere fatte anche da bambini molto piccoli, accompagnati. E i più grandi vanno in esplorazione da soli! La vegetazione esotica e la presenza del gigantesco gorilla alla King Kong, che protegge l’entrata rende tutto molto suggestivo. È possibile anche trovare zone d’ombra per potersi riposare e godersi il viaggio con la fantasia.
Ecco alcune delle attrazioni che meritano un giro o magari due…

Primo fra tutti, noi abbiamo apprezzato il Motorjungle.

Un vero circuito stradale con segnaletica e fuoristrada, indispensabili per muoversi nella jungla!  Gabriele non voleva più scendere: “C’è tanto da esplorare mamma!” E come dargli torto…
Con lo Stagno Magico ci siamo divertiti tutti.
Le ninfee giganti girano, ma possono girare ancora più velocemente se si utilizza la rotella posta al centro. La gara è cominciata, chi sarà il più veloce e il più forte?
Anche su Giranido tutti a bordo.
Non si può perdere la vista da questa ruota panoramica.
E soprattutto dall’alto, nascoste nella vegetazione, ecco che nuove attrazioni diventano visibili. E si parte alla loro scoperta.
Divertimento assicurato sui fuoristrada di Safari.
Si balla un bel pò sulle strade accidentate della jungla, ma basta allacciare la cintura, giusto?!
Veramente unico poi è stato il giro ormai in notturna sul Jungle Express.
Nel buio si possono sentire solo i rumori della natura e immaginare di essere veramente in viaggio per andare chissà dove.
Se andate a MagicLand può mancare un giro sulle barche della Battaglia Navale.

MagicLand 2020

Tutti contro tutti in una guerra all’ultimo schizzo.

Qui però vince chi si diverte di più, cioè chi è più bagnato!
Meno male che con il caldo è veramente piacevole rinfrescarsi. E se poi ci si vuole asciugare, ecco dei giganteschi asciugatori in cui si può entrare ed uscire in un minuto perfettamente asciutto. Il costo è di 2 euro.
Per i più piccoli la giostra dei cavalli Carosello non può mancare.
Ma anche per i più grandi.
Che parco giochi sarebbe senza la giostra più famosa di tutti i tempi?
Dall’Isola Volante poi, una piattaforma che si innalza fino a 50 metri, si può vedere un panorama mozzafiato.

Imperdibile per i più grandi c’è l’Olandese Volante.

Noi che siamo appassionati di Jack Sparrow potevamo perderci questa chicca?
Ovviamente no! Una montagna russa che ti fa precipitare in un vulcano e strillare nelle curve a tutta velocità.
Sempre per tutti ci sono i tronchi di Nui-Lua.
Il percorso prevede il passaggio in un canale con acque turbolente e perfino due cascate da cui si scende a gran velocità. Ci si bagna?
Ovviamente si, altrimenti che avventura sarebbe?!

MagicLand 2020

Menzione speciale meritano le due novità di quest’anno di MagicLand 

Il Gattobaleno Time Machine. A bordo di una macchina del tempo, realtà virtuale e visori la fanno da padroni. Il viaggiatore viene portato in viaggio verso luoghi ed epoche lontane. Preistoria, Antico Egitto, Roma, selvaggio West,…un’avventura unica!
E la nostra preferita, il Cosmo Academy Planetarium.
Una cupola di 25 metri per viaggiare nello Spazio. Vengono trasmessi spettacoli differenti. Noi abbiamo assistito a “Due piccoli pezzi di vetri”.
L’osservazione del cielo attraverso il telescopio. Chi lo ha costruito e chi lo ha utilizzato.
Le intuizioni di Galileo e di Copernico. L’origine della spettroscopia con Newton e le possibilità che questa offre. E poi il più grande sogno dell’uomo, la possibilità di osservare l’universo e viaggiare nel tempo. Un excursus unico, a portata di bambini curiosi.
E se poi i genitori vogliono scegliere un’attrazione mozzafiato?
Un giro su Shock è d’obbligo. Super velocità, giri della morte e picchiate.

Il Parco offre diverse possibilità per soste appetitose.
Ristoranti, bar, fast food, e chioschi. C’è l’imbarazzo della scelta.
Per quanto riguarda i biglietti è possibile acquistarli online oppure in presenza.
Consiglio di consultare il sito per valutare eventuali pacchetti e riduzioni, previste a seconda delle giornate.
Per esempio, nelle giornate del MagicFire Festival era previsto un biglietto con ingresso alle 18 a prezzo vantaggioso.
Il parco ha un parcheggio all’interno a pagamento.
Per ridurre i tempi di attesa nelle file è possibile anche acquistare il Magic Pass.
Prevede un percorso dedicato per alcune attrazioni, che consente di limitare l’attesa in fila.

MagicLand 2020

MagicLand: parentesi riguardo le norme previste per contenere la diffusione del Covid-19.

Prima di entrare a MagicLand è necessario sottoporsi alla rilevazione della temperatura.
È anche necessario indossare la mascherina che copra naso e bocca.
Non è necessaria per i bambini di età inferiore ai 6 anni.
Prima di salire sulle attrazioni è necessario igienizzare le mani così come in uscita (i distributori di gel sono sempre presenti).
È necessario mantenere il distanziamento di 1 metro.

Alcune attrazioni di MagicLand al momento sono chiuse (Haunted Hotel, Maison Houdini, Jungle Camp, Radura dei Geyser, Gran Teatro e Piccolo Teatro).

Buon divertimento!

40 anni, sono nata e vivo a Roma nello storico e suggestivo quartiere della Garbatella. Insegnante, psicologa/psicoterapeuta, mamma di tre piccole pesti: Gabriele 6 anni, “l’ingegnere/scienziato della famiglia”, Gaia 4 anni, la “nostra lettrice e ballerina” e Zoe 2 anni, “il sindaco”, con una capacità più unica che rara di decidere cosa fare e gestire i fratelli.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here