Meglio pronunciare prima mamma o papà?

Ultima modifica 16 Gennaio 2017

Dopo le prime parole sembra quasi che non si faccia più caso ai progressi in termini di linguaggio di un bambino.

Prime-parole-bambini

In realtà non è cosi. O meglio si aspetta con ansia il momento in cui nostro figlio inizierà a parlare, la mamma spera sempre che la prima parola pronunciata sia proprio il suo nome, ma a volte rimane delusa perché il bambino prima pronuncia la parola papà e solo in seguito imparerà a dire mamma.

A volte mamma non è nemmeno la seconda parola pronunciata e questo avviene soprattutto se a casa c’è un altro figlio perché il piccolo tenderà a pronunciare prima una parola con la quale chiamare il fratellino o la sorellina piuttosto che dire mamma.

Io ho vissuto questa situazione con la mia seconda figlia infatti mentre la prima, quando ha iniziato a parlare la prima parola pronunciata è stata mamma, la seconda ha iniziato emettendo un suono che era molto più simile alla parola papà. Poi è passata a pronunciare una parola simile a pappa (del resto tra papà e pappa non c’è molta differenza) e poi ha iniziato ad emettere un suono che ricordava molto il nomignolo che noi diamo alla sorella in casa (che è molto simile alla parola papà).

Io di questo per un po’ mi sono rammaricata, forse perché nella mia testa c’era l’idea che tutti i bambini pronunciano prima la parola mamma e successivamente tutte le altre.

In realtà ho scoperto che non è sempre così, e nello stesso momento ho scoperto che esiste una “credenza popolare” secondo la quale se il bambino dice prima la parola papà se si deciderà di avere un altro figlio questo sarà maschio, al contrario se la prima parola pronunciata è mamma il figlio che si avrà sarà femmina.

Linguaggio-bambini[1]

Però è anche vero che nel momento in cui il bambino inizia a pronunciare la tanto desiderata parola mamma questo termine inizia ad essere usato un po’ per tutto: quando è in pericolo, quando ha bisogno di qualcosa, quando sta male, quando la sorella le fa qualcosa che non va, quando ha fame e ovviamente quando realmente vuole chiamare la mamma.

E la mamma in tutto questo? Forse torna con la mente al momento in cui non si sentiva chiamare e sentiva il piccolo o la piccola chiamare solo papà e forse dentro di sé pensa, ma questo momento non poteva durare ancora un po’?

Laura Zampella

1 COMMENT

  1. E’ vero aspettiamo con ansia che dicono la prima parolina e poi…alcuni momenti non sai come spegnerli, soprattutto quando ti chiama centomila volte in un minuto!!!!!

Rispondi