Nina Moric cantante

Ultima modifica 4 Settembre 2017

 

nina moricE questa ci mancava proprio: Nina Moric cantante non avrei mai voluto vederla, ma soprattutto sentirla.

Povera Nina, ho un debole per lei, mi ispira tanta tenerezza, perchè mi dà l’idea di essere una donna che veramente non riesce a trovare la propria realizzazione, la propria felicità e la propria affermazione ma, soprattutto, un briciolo di serenità.
A poco sono valsi i tanti tentativi di trovare una pace sentimentale, a poco è valso avere un figlio e cercare almeno di centralizzare la sua vita per il momento su di lui, che, ritengo, ne deve avere molto  bisogno, a poco è valsa la partecipazione a tutti i reality possibili ed immaginabili, per far ripartire una carriera, che non riesce a trovare collocazione precisa.

Barbara D’Urso, che ci sguazza non poco in questo genere di situazioni, prova a rilanciarla addirittura come cantante e le fa aprire la sua trasmissione domenicale con un brano “I love rock ‘n roll“. Appare una Nina tutta dark, con le chilometriche gambe scoperte, una pettinatura tirata all’indietro, che lascia scoperta la sua spaziosa (anche troppo) fronte e i suoi occhi da gatta.
La prima impressione che ho avuto è stata quella di vedere una donna ai limiti della forma fisica: il girocoscia non supera affatto la circonferenza delle ginocchia e, anche se non sono un medico, questo non credo sia tanto sintomo di salute. Nina, mi chiedo, ma mangi?

Rigorosamente in playback, fa la sua performance, complice una regia che avrebbe voluto dare uno stile un po’ più movimentato al numero, cercando di distogliere il pubblico dalla voce di Nina, con scarsi risultati, anzi, il risultato è decisamente trash, mi dispiace.

Insomma, come distruggere un pezzo famoso in pochi istanti, ecco, su questo Nina Moric cantante non ha fallito.

Nina, prima di pensare alla tua carriera da cantante, prova a rimettere a posto i tuoi “cocci” interiori. Secondo me, ne hai tanto bisogno, non sono nessuno per poter dare consigli ma, alla vista di come sei e di quel che potresti essere veramente, non riesco a stare zitta.

Micaela – Le M Cronache

Rispondi