L’estate sta arrivando: non abbandonate gli animali!

0
1293

Una canzone di qualche anno fa cantava invece l’estate sta finendo…
Invece adesso l’estate sta arrivando ed io, come ogni anno in questo periodo, voglio portare la vostra attenzione sul problema dell’abbandono degli animali.

È quasi estate e si comincia ad organizzare le vacanze.

Mare, montagna, estero… non importa, organizzare le vacanze per la famiglia significa portare con sé ogni membro, animali compresi.

Il fenomeno dell’abbandono dei cani e degli animali domestici in genere dura tutto l’anno, ma ha il suo apice nel periodo estivo. Che dire ancora, come spiegare ogni anno che l’abbandono di un animale è un atto aberrante, che mette a rischio la vita di quell’animale e non solo.

Non so, non trovo più le parole.  Vorrei stare qui a gridare.

COSA CAVOLO PRENDETE UN ANIMALE SE POI DURANTE LE VACANZE DIVANTA PER VOI UN PROBLEMA.

Per caso quando lo avevate preso non pensavate che prima o poi sareste potuti andare in vacanza?
Poi penso che se state leggendo questo mio scritto, se siete stati attratti dal titolo, beh queste parole non sono proprio adatte a voi: una persona che si ferma a leggere qualcosa sull’abbandono degli animali è esattamente la persona che mai abbandonerebbe l’animale che ha scelto come compagno di vita, quindi, vi chiederete, perché scriverlo?

con-l’enpa-“vacanze-bestiali”-in-un-click-18192

Lo scrivo perché la maggior parte di voi usa internet e probabilmente anche Facebook o Twitter e mi rendo conto che questi due mezzi hanno la loro importanza in questo tipo di campagne.

Allora chiedo aiuto anche a voi.
Fate girare, postate e condividete ogni singolo messaggio contro l’abbandono degli animali, ogni video, ogni foto, ogni appello. Insieme magari riusciremo a sensibilizzare qualcuno.

Magari non riusciremo a prevenire un abbandono ma potrebbe essere che riusciremo a evitare un’adozione, o acquisto che sia, da parte di persone superficiali che si infatuano del giochino e non dell’essere che stanno per prendere in maniera così irresponsabile.
E poi un stimolo per tutti coloro che impegneranno un poco del loro tempo per leggere le mie parole: se vedete una situazione in cui qualcuno sta abbandonando il proprio animale, non giratevi dall’altra parte, per essere veramente utili filmate o fotografate col cellulare, segnate la targa dell’auto e, se non ve la sentite di intervenire personalmente, chiamate le forze dell’ordine Corpo Forestale numero telefonico nazionale 1515, Carabinieri 112, Polizia di Stato 113, Guardia di Finanza 117, Polizie Locali/Municipali/Provinciali (chiamando il centralino di Comune o Provincia) e raccogliere il numero più elevato possibile di prove.

Dal 2013 funziona il numero verde nazionale dell’ENPA 800.137.079 al quale, 24 ore su 24, è possibile segnalare i casi di abbandono sulle strade. L’abbandono di animali – tutti – è un reato! Chi abbandona un animale commette un reato e deve essere punito. Le pene contemplano l’arresto fino a un anno o un’ammenda fino a 10.000 euro. Smettiamo di girarci dall’altra parte e cominciamo a denunciare questi bastardi.

In tanti si mobilitalo per mettere l’accento su questa piaga estiva. Un video molto vicino all’idea di quello che mi piacerebbe fare a questa gente lo hanno girato i Dogo Gang

mentre l’anno passato ne era stato fatto uno con un fortissimo impatto emotivo dove veniva fatto il paragone fra una bimba ed un cane, ma quest’anno il top è questo, molto realista e molto molto d’impatto magari un po’ sadico ma rende.

 

Allora lasciamocelo dire dai bambini: non abbandonate gli animali.

Elisabetta Dal Piaz

Rispondi