Pannolini lavabili

4
295

I miei figli ormai sono fuori da un bel pezzo dall’età dei pannolini.
Ma ricordo bene l’acquisto frenetico di questi enormi scatoloni, che non duravano nulla. Avendo poi due figli molto vicini di età, per un paio d’anni mi sono ritrovata ad averli entrambi con il pannolino. Era un cambio continuo, di giorno e di notte, una spesa enorme e una quantità di produzione di rifiuti impressionante. Avevo anche un secchio dedicato dove li buttavo e solo a pensarci, ricordo perfettamente il “piacevole odore” che emanava ogni volta che sollevavo il coperchio per inserirne uno.
Mia mamma mi racconta invece come, quando io ero piccola, usassero dei grandi quadrati di stoffa che poi lavavano e riutilizzavano.
Ci ho fatto un pensiero più di una volta ma poi, per pigrizia, o per comodità, ho sempre preso gli usa e getta per i miei figli, con grandi sensi di colpa per l’inquinamento ambientale al quale bene o male contribuivo anche io.
Oggi devo dire che siamo arrivati ad una giusta via di mezzo tra i quadratoni di stoffa di 40 anni fa e gli usa e getta di oggi. Siamo arrivati ad una soluzione che qualche anno fa avrebbe fatto proprio al caso mio.

Oggi ci sono dei pannolini lavabili più semplici da utilizzare, aprire e chiudere di quelli di un tempo ma che, a differenza degli usa e getta, permettono sia di rispettare la pelle del bambino, che l’ambiente….oltre ad essere alla fine anche un bel risparmio economico per la famiglia.

Ma c’è di più, sono anche belli da vedere perché colorati e spesso, soprattutto in estate, il pannolino rimane e vista diventando quasi un “capo d’abbigliamento”. In questo caso anche la parte estetica ha la sua importanza e cuori e pois faranno la loro figura 🙂

Infine, vengono consegnati in una confezione elegante, ideale quindi anche per un’idea regalo per una mamma che ha appena partorito.

cuori-oro2

Vi racconto i vantaggi e le caratteristiche di questa linea di pannolini, disponibili in 3 misure, in varie fantasie e acquistabili singolarmente, nel kit da 5 pannolini o nel corredino da 15 pezzi!

• La mutandina è realizzata artigianalmente unendo l’interno in fibra di amido vegetale con il tessuto esterno in cotone 100% biologico.
• La mutandina ha due tasche interne nel quale si posiziona il tampone assorbente.
• Il tampone  è realizzato con doppia spugna e in fibra di amido vegetale (lato a contatto con la pelle).
• Una volta composto, il pannolino si chiude utilizzando due morbidi velcri.

Kit5-pois

A questo punto il vostro bambino è al sicuro perchè:

• Il contatto con la fibra di amido vegetale dona freschezza
• Le fibre naturali mantengono la temperatura naturale del corpo e attenuano i cattivi odori;
• La forma e la consistenza del tampone mantengono una posizione più aperta delle gambine garantendo così il corretto posizionamento delle anche;
• Il suo grado di assorbimento, più naturale rispetto ai pannolini usa e getta, fa sì che il bambino impari a controllare le funzioni fisiologiche in tempi più brevi e conquisti in anticipo il vasino;
• Inoltre, è possibile modulare il potere assorbente del pannolino in base alle reali esigenze del bambino.
• Quando non serve più, il pannolino può essere smaltito con gli indumenti usati.

Come costruire il pannolino?

E’ più complicato a dirsi che a farsi. Vi lascio quindi a questo video per vedere quanto alla fine sia semplice 🙂

Valentina

Vivo a Roma, sono la “felice e disperata” mamma di due bambini e babymama.it è il mio shop. Un negozio online di prodotti non convenzionali per bambini, nato nel 2012.

4 COMMENTI

  1. Uso pannolini lavabili con tantissima soddisfazione da quando la mia primogenita ha una settimana di vita. Sono belli, divertenti, ecologici, mai culetto rosso (pasta allo zinco whats???) e un risparmio in termini economici e di impatto ambientale indescrivibile. Faccio solo una lavatrice in più a settimana, niente di sconvolgente

  2. Usati dal 2 mese del mio nano…mai scelta si rivelò migliore!Impatto ambientale minimo, culetti più freschi e più sani, risparmio economico assicurato (se una non si lascia prendere la mano dalle meravigliose fantasie che ci sono…)

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here