Per Gioco. La mostra di giocattoli antichi a Palazzo Braschi [Reportage]

0
922

Per Gioco. Una mostra che non potete perdere con i bambini. Un viaggio nel tempo e nelle generazioni di bambini che hanno avuto modo di divertiti con tanti giocattoli ora in mostra a Palazzo Braschi.

La mostra, inaugurata il 25 luglio, sarà visitabile fino al 10 gennaio 2021. Noi siamo andati a vederla subito, per curiosare e per raccontarvela.

Questa estate tantissime iniziative da vivere in famiglia senza allontanarsi troppo. Approfittate della possibilità di vivere i musei in tutta tranquillità, senza file né folla. Questa è una location davvero particolare. E se siete in giro a Roma, non dimenticata la mostra dedicata a Munari e Rodari al Palazzo delle Esposizioni, di cui vi abbiamo parlato qui.

Per Gioco

Per Gioco: la mostra

Oltre 700 esemplari di giocattoli antichi appartenenti alla Collezione capitolina animano 22 sale al primo piano del museo, accompagnando i visitatori attraverso un percorso espositivo suddiviso per aree tematiche.

La mostra – che fa parte di Romarama, il programma culturale di Roma Capitale – è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. A cura di Emanuela Lancianese, il progetto di allestimento e scenografia di Enzo Pinci, gli effetti sonori e multimediali del video artista, designer e musicista Francesco Arcuri.

Gli esemplari esposti sono principalmente riferibili agli anni compresi tra il 1860 e il 1930, la cosiddetta “età d’oro” del giocattolo. A questi si aggiungono la casa di bambole della Regina di Svezia, di fine ‘600, e i giocattoli più antichi della collezione: due bambole di epoca pre-incaica del XIV- XV secolo, di cui una che raffigura una madre con il figlio in braccio.

I sei nuclei tematici in cui si articola il percorso espositivo – la città e la campagna, giochi di strada e di cielo, il bambino in movimento, la famiglia, il lavoro, il viaggio – comprendono tipologie differenti di oggetti ludici: aerei e navi, castelli, edifici rurali, automobili, treni, case di bambola, bambole, lanterne magiche, oggetti del circo e del luna park, quadri, libri, giochi di strada, oggetti di trasporto per bambini e giochi di movimento (slittini, monopattini, bici, carrozzine, cavalli a dondolo).

Info e prezzi:

L’accesso alla mostra Per Gioco sarà consentito nel rispetto delle linee guida formulate dal Comitato Tecnico Scientifico per contenere la diffusione del Covid-19. All’ingresso viene misurata la temperatura e c’è a disposizione il gel. Obbligatorio l’uso della mascherina. 

Aperto dal martedì alla domenica, ore 10/19. Palazzo Braschi, Piazza Navona, 2.

È consigliata la prenotazione con il preacquisto del biglietto sul sito. Per i possessori della MIC card è previsto l’ingresso alla mostra con biglietto ridotto, previa prenotazione gratuita allo 060608.

Per Gioco

Biglietto SOLO MOSTRA
Intero € 7,00; Ridotto € 5,00
SPECIALE scuola ridotto € 4,00 ad alunno (ingresso gratuito ad un docente accompagnatore ogni 10 alunni)
SPECIALE famiglie € 22,00 (2 adulti più figli al di sotto dei 18 anni)

Categorie aventi diritto al RIDOTTO:
6 -25 anni; Over 65; Giornalisti; Docenti.
I possessori della MIC Card accedono alla mostra al 1° piano espositivo con il biglietto ridotto SOLO MOSTRA, e GRAUITAMENTE alla collezione permanente del Museo di Roma.

Categorie aventi diritto al GRATUITO:
0-6 anni; Portatori di Handicap; Accompagnatore portatori handicap; Guide Turistiche EU; Interpreti Turistici EU; Amici Musei – Iccrom – Ist.Restauro – Ist. Studi Romani – Icom – Icomos-Lincei-Ist.Studi Romani; Accompagnatore Scuole (Ogni 10 Alunni).

La nostra esperienza

La mostra Per Gioco è dedicata ai bambini, ma anche ai bambini che sono diventati adulti, a tutti gli appassionati di macchinine, aerei, bambole, cavallini a dondolo, case delle bambole, libri, fumetti e tutto il resto che accomuna i bimbi di ogni età e di ogni nazionalità.

Abbiamo piacevolmente scoperto come anche in passato i giochi più belli e apprezzati fossero quelli che oggi amano i nostri figli. 

La nostra visita è durata circa un’ora, considerando foto di rito e lettura delle curiosità, nonché pit stop all’area trenini! Mattia, 6 anni, è stato molto attento durante il giro anche perché all’ingresso viene data una mappa per una “caccia al tesoro”, dove i bambini segneranno i numeri degli stickers che dovranno trovare nelle sale. Chi riuscirà, riceverà un regalino in biglietteria alla fine della visita. Ricordate che non è possibile toccare gli oggetti in esposizione, anche se la tentazione è molto forte.

Presente toilette a metà percorso al primo piano della mostra. C’è anche un ascensore per salire con carrozzine/passeggini e il guardaroba. 

Non perdete l’occasione di portarci i bambini e non dimenticate di affacciarvi su Piazza Navona per uno scatto da cartolina!

Per essere aggiornati su tutti gli eventi per famiglie della Capitale e dintorni, mettete il like alla nostra pagina fb. 

37 anni, siciliana di origine ma romana di adozione. Psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta, adoro viaggiare, ascoltare musica e perdermi nelle librerie a curiosare tra le copertine dei libri odoranti di nuovo, sperando un giorno di poterli leggere…

Rispondi