Quote servizi educativi di Roma: al via i pagamenti

0
565

Quote servizi educativi di Roma finalmente pagabili.

Era un tam tam quotidiano tra i gruppi mamme romane, ormai diventato un mistero, adesso risolto.

Da oggi è attivo sul sito di Roma Capitale il sistema rinnovato per i pagamenti on line dei servizi educativi e scolastici capitolini.

Attraverso la pagina “Pagamento delle quote contributive”, l’utente che effettua l’accesso può visionare tutte le quote mensili da versare per il servizio richiesto. Inoltre, è possibile scegliere le mensilità da pagare, definendo così un piano di pagamenti personalizzato, come ad esempio mensile, bimestrale, trimestrale o annuale.

Come si può pagare?

Il pagamento può avvenire direttamente on line sul sito di Roma Capitale oppure attraverso i canali, sia on line che fisici, di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), così come previsto da PagoPA. Home banking, sportelli ATM se abilitati, punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5, Uffici Postali.

La Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 123/2018 ha infatti approvato, a decorrere dall’anno educativo e scolastico 2019/2020, l’abolizione del sistema di stampa e recapito dei bollettini di c/c cartacei per il pagamento dei servizi educativi e scolastici. Non verranno più recapitati presso l’indirizzo di residenza degli utenti e c’è la possibilità per l’utente di scegliere la periodicità di pagamento delle quote dovute.

pagamento quote servizi educativi

Direi che finalmente ci stiamo adeguando alle esigenze della vita moderna e un sistema di pagamento online agevola tutti. Peraltro l’abolizione del bollettino cartaceo sembra un’ottima iniziativa anche per evitare di sprecare carta.

Il nuovo processo di pagamento permette il pagamento delle quote contributive in modo più rapido.

La nuova modalità è stata definita in collaborazione tra Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Dipartimento Risorse Economiche, Dipartimento Trasformazione Digitale e Municipi.

È una importante novità che migliora i servizi on line per i cittadini.

Questo sistema rinnovato offre una maggiore flessibilità per i pagamenti. Va incontro alle preferenze di ciascuna famiglia e semplificando il rapporto con l’Amministrazione.

“L’opportunità di pagare online le quote per i servizi educativi di nidi e scuole dell’infanzia è frutto del grande e lungo lavoro svolto dalla Commissione Scuola e dal Dipartimento Politiche Educative negli ultimi anni“.

pagamento quote servizi educativi

Il tutto reso anche possibile dalla preziosa collaborazione del presidente della Commissione Bilancio Marco Terranova.

Una svolta decisa verso quel processo di digitalizzazione e dematerializzazione a cui l’Amministrazione capitolina sta dando piena attuazione al fine di semplificare i rapporti tra i cittadini e Roma Capitale. La nuova modalità di pagamento, infatti, consentirà ai cittadini di non incorrere nel rischio di risultare morosi per responsabilità imputabili alla mancata consegna dei bollettini cartacei.

Non resta dunque che collegarsi al sito e cliccare nella propria area (dopo essersi registrati) per scegliere come e quanto pagare.

37 anni, siciliana di origine ma romana di adozione. Psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta, adoro viaggiare, ascoltare musica e perdermi nelle librerie a curiosare tra le copertine dei libri odoranti di nuovo, sperando un giorno di poterli leggere…

Rispondi