Rapporti 2.0: sempre più coppie nascono sulla rete

Ultima modifica 3 Aprile 2017

Un tempo c’erano lettere d’amore, spedite o fatte recapitare di nascosto attraverso qualche amico complice.
Poi arrivarono gli appostamenti per strada o sotto scuola.
Poi fu la volta delle telefonate e degli sms.
Adesso l’amore corre nell’etere e scoppia attraverso la rete. Complici i social e le tante ore passate davanti ai computer o sulle tastiere degli smartphone. Quel che un tempo sembrava impossibile oggi è realtà.
Sono sempre di più le coppie giovani e non che si conoscono e si innamorano su internet. Le chiamano coppie 2.0 e secondo le statistiche sono la stragrande maggioranza delle coppie formatesi negli ultimi anni.

Le coppie nate on line durano di più

In controtendenza con l’opinione comune, secondo una ricerca recente condotta dagli studiosi dell’Università di Chicago, le coppie 2.0 durano di più. Nero su bianco i dati, frutto di un lungo lavoro di ricerca, sono lì a testimoniare che non sempre l’amore nato dietro uno schermo corrisponde ad un sentimento vacuo.
Lo studio pubblicato, su diverse testate giornalistiche, nazionali e non, riporta che ‘’le coppie nate su Internet sono persino più solide e felici di quelle i cui partner si sono conosciuti offline’’.

Infatti su circa 20.000 persone convolate a nozze, negli anni precedenti, quasi la metà si è conosciuta ed innamorata attraverso internet. Inoltre recenti ricerche condotte dal portale Sitiincontri.org, in collaborazione con CercoCompagna.com riportano che tante sono le coppie che nascono in rete e che nel giro di poco tempo concludono il loro incontro con un incontro reale”.

L’Amore 2.0 tra baci virtuali e fiumi di parole

Un tempo la persona che faceva battere il cuore la si guardava da lontano e magari prima di un approccio passava del tempo. Settimane e settimane passate a cercare un incontro a studiarne movimenti ed abitudini per provare a stabilire un primo contatto. Questa era la regola, fatta eccezione per i cuori audaci e coraggiosi che, invece, individuata la persona prescelta, non perdevano neppure un minuto in convenevoli e si lanciavano nell’avventura. Con il diffondersi di internet il cuore ha iniziato a battere attraverso le piattaforme social.
Niente guance che arrossiscono o sguardi che si abbassano per l’emozione, almeno per i primi approcci, tutto scorre attraverso le chat. Facebook, Twitter, Whatsupp, Instagram.

Una foto, una richiesta di amicizia, un mi piace e tutto ha inizio. Tra fiumi di parole e faccine che si scambiano cuori. E’ tutto un fiorire di ”smack” e ”kiss” . Dai 14 ai 100 anni non c’è cuore che tenga.
L’amore ai tempi del computer oltre che diffusissimo ha di fatto anche cambiato le abitudini delle coppie.
Dalle serenate sotto casa si è passati all’invio dei link con la canzone del cuore direttamente postata in bacheca o inviata nella chat privata.

Niente più dichiarazioni sussurrate all’orecchio, i rapporti 2.0, nascono e si saldano messaggio dopo messaggio, dal testo scritto al messaggio vocale fino alla videochiamata.
Abbattute le distanze, azzerate le timidezze, attraverso lo schermo protettivo di un pc o di un cellulare, anche l’amore oggi si declina in modi diversi rispetto a quello di nonni e genitori.

Il ruolo dei siti di conoscenza online

A volte un rapporto nasce da una richiesta di amicizia per caso, altre volte un rapporto nasce e si sviluppa su siti di conoscenza dove ci si iscrive per cercare l’anima gemella.
Tra una delusione e un incontro sbagliato succede, e come si è visto, non è raro, che si possono sviluppare affetti seri e duraturi. Così come nella vita reale è importante anche nell’approccio virtuale oltre che farsi guidare dal cuore evitare di cadere in trappole e tranelli di cui internet è pieno.
L’amore può nascere nella piazza virtuale ma è bello ed importante consolidarlo in quella reale.
Una carezza o un bacio scambiati guardandosi negli occhi hanno un sapore antico ma ineguagliabile sotto il profilo emozionale.

® Riproduzione Riservata

Rispondi