Romics2014: una giornata tra supereroi e cartoni animati

Ultima modifica 19 Agosto 2017

Domenica mattina nello casa dello gnomo (come amorevolmente chiamiamo il nostro nido) è tutto un corri corri per recuperare pezzi di maschera:

“Hai trovato il mantello da Batman?”
“Dove sta il body da Uomo Ragno?”
“La maschera da Capitan America! DOVE L’AVETE MESSA?”

romics 2014
E non è carnevale, la BonzoFamily sta andando a Romics2014, la fiera del fumetto e dell’animazione romana, dove sarà pieno di persone mascherate da fumetti, da cartoni animati e da personaggi dei film.
La #mammaReporter che è in me non si voleva perdere quest’appuntamento dove tanti anni fa ha incontrato suo marito vestito da Star Trek, e dove si erano divertiti tantissimo e vuole che se la godano anche i suoi figli, mascherati ovviamente.

romics 2014

Cosa abbiamo visto al Romics2014

La fila alle casse è lunghissima, composta soprattutto da adolescenti travestiti da manga giapponesi, da Pokemon e da Gioco dei Troni, tantissimi i bambini, pochi invece gli adulti mascherati. Scopriamo in fila che è la giornata dedicata alla selezione dei Cosplayers,  persone vestite da personaggi che gareggiano per entrare nelle associazioni maggiori come i personaggi di Guerre Stellari nella Saber Guild Italia.

Tanto divertimento

Si cammina in mezzo a Picachù, Dart Vader, Capitan America, Elsa e Anna, guerrieri del medioevo, NoFace dalla Città Incantata di Myazaki.
Sono moltissime le espressioni di gioia e di stupore dei bambini che hanno accompagnato la nostra giornata.
Immaginateveli quando abbiamo incontrato Skipper dei Pinguini e Flavia si è infilata nella foto con Pollon!

romics 2014

Abbiamo incrociato i personaggi di Star Wars, abbiamo visto la locandina del film di Doraemon e giocato nell’area Kids Games con la libreria TanaLiberaTutti.
Abbiamo provato a disegnare guidati dai fumettisti della Scuola Romana Fumetti, insomma, non ci siamo fatti mancare nulla.
Andando via poi abbiamo incontrato Roger Rabbit e Jessica, perfetti.

romics 2014

Organizzazione carente

Analizzando l’evento posso dire che l’area gioco era organizzata molto bene, con giochi adatti a tutte le età e l’assistenza di due esperte del settore, l’area scuola del fumetto invece era più caotica, forse dovuto al sovraffollamento domenicale.
L’organizzazione in generale non prevedeva tanta gente: dei 4 padiglioni solamente 2 erano dedicati sia agli stand sia delle case editrici e di produzione come la Panini per Walt Dysney e Bonelli editori sia agli stand di negozi specializzati, non favorendo la circolazione delle persone interessate esclusivamente a un settore. Era tutto un po’ confuso. Siamo arrivati ai fumetti di Topolino per puro caso infatti.
Gli altri due stand erano liberi: uno dedicato agli spettacoli e un altro per i duelli.
Decisamente carente l’organizzazione degli spazi di ristorazione e poco puliti i servizi igienici, sicuramente era stato sottostimato l’affollamento della domenica, e il disagio di dover sfamare e portare in bagno 4 bambini si sentiva. Non esiste un fasciatoio in tutta l’area, ho visto una mamma cambiare il bambino appoggiata su dei cartoni.

Le novità in arrivo

Parlando delle novità in arrivo scoperte a Romics2014: sicuramente andremo a vedere il film di Doraemon e in TV non ci perderemo la nuova serie animata di Guerre Stellari Rebels.
E una novità grandissima per i bambini appassionati di Guerre Stellari di Roma: la Saber Guild Italia il Cosplay ufficiale italiano organizzerà la Scuola di Jedi per bambini, e io come #mammaReporter mi sono assicurata lo scoop. Stay tuned su LeNuoveMamme di Roma per conoscere meglio le loro attività e chi sono.

Arianna Orazi

Rispondi