Sentenza shock sulla pedofilia in Olanda

Marthijn Uittenbogaard AFP PHOTO / ANP / PHIL NIJHUIS

L’Olanda è sotto shock perchè il tribunale olandese, ha stabilito che non deve essere vietata l’attività di una fondazione che promuove la pedofilia.
Il suo presidente è Marthijn Uittenbogaard, 41 anni, che nel 2006 fondò anche il Partito dell’amore fraterno, della libertà, della diversità (Pnvd) che proponeva anche l’abbassamento del consenso legale agli atti sessuali dai 16 ai 12 anni.

L’anno scorso il tribunale civile di Assen, con una sentenza di primo grado, aveva ingiunto lo scioglimento del gruppo ‘Stitching Martijn’ in quanto i contatti sessuali tra adulti e bambini erano contrarie alle norme ed ai valori della società olandese.
Ieri, però, ribaltando una sentenza di primo grado, la corte d’appello di Leeuwarden ha affermato che i testi e le foto presenti sul sito web della fondazione non contravvenivano la legge.

La corte ha rilevato che le proposte per la liberalizzazione della pedofilia sono «una seria contravvenzione di alcuni principi del sistema penale olandese ma che la società olandese è sufficientemente resistente per affrontare «le dichiarazioni indesiderabili ed il comportamento aberrante».
L’ufficio del procuratore sta valutando l’ipotesi di un ricorso in terzo grado.

In sostanza…quello che proponete è abberrante…ma noi resisteremo! Noi…ma i bambini?

Rachele Masi

Rispondi