Seychelles: una meta per sognare

Ultima modifica 25 Ottobre 2022

Dopo tutta la pioggia che ci siamo presi, almeno noi al nord Italia, visto che finalmente un po’ di sole e di caldo è arrivato, mi è proprio venuta la voglia di sognare un posto meraviglioso.

Se anche per voi è lo stesso, allora chiudete gli occhi, fate un bel respiro e via…

Vi voglio portare in un posto dove il paesaggio mozzafiato non è uno solo, ma ben 115, tante sono le incontaminate isole che scintillano nel mezzo dell’Oceano Indiano e che offrono uno dei più straordinari tesori del mondo. Sto parlando delle Seychelles.

Cose da vedere

Le isole principali del gruppo, le più grandi, punto focale e culturale delle Seychelles, sono Mahé, Praslin e La Digue.

Mahé è caratterizzata da verdi foreste tropicali e ben più di 65 spiagge e gode di una ricca diversità di flora e fauna che, grazie a escursioni organizzate, passeggiate e gite attraverso le sue lussureggianti campagne, è possibile scoprire.

Mahé Nord, in cui c’è la famosa spiaggia Beau Vallon, è la parte più popolata e offre una vasta scelta di strutture turistiche. Mahé Sud invece conserva il suo sapore bucolico ed è caratterizzata da spiagge silenziose e pittoreschi villaggi.
Victoria è la piccola capitale delle Seychelles ed è davvero affascinante nella sua originalità architettonica e con il suo movimentato mercato, i suoi negozi e le boutiques.
Qui a Victoria potete visitare il National Botanic Garden, considerato Monumento Nazionale e aperto ai turisti.

Volete assaggiare un po’ dell’edenico “frutto proibito”?

Allora dovete venire con me a Praslin dove, all’interno della Vallée de Mai, cresce il mitico Coco de Mer le cui forme, che ricordano un bel lato B femminile, hanno davvero fatto credere a molti che quello fosse il frutto biblico. In realtà la Valée de Mai è un patrimonio mondiale Unesco che non ha mai perso il suo misterioso, romantico fascino e che rimane una delle attrazioni maggiori delle Seychelles.

Qui a Praslin non perdetevi la spiaggia di Anse Lazio, nota come la più bella spiaggia al mondo. Ma anche le altre spiagge, nonché le splendide baie e la rigogliosa vegetazione che avvolge l’isola forniscono Praslin di una cornice naturale di rara bellezza. Da qui si può partire col catamarano e visitare le incantevoli isolette ancora incontaminate dei dintorni.

Terza isola in ordine di grandezza è La Digue, un’isola senza tempo che attrae chi cerca pace e tranquillità.

Ecco, fermiamoci un momento. La vedete quell’amaca? Sì, proprio lì, tra quelle due palme piegate dal vento che si stendono dolci verso il mare. Ecco, riposatevi un momento e godete della brezza marina, sentite il dolce suono delle palme agitate dal vento, accarezzate con la mano la bianca e soffice sabbia.

Qui siete sulla spiaggia di Anse Source D’Argent la cui bellezza toglie il fiato: maestosi blocchi di granito fanno da contorno ad una laguna dai colori straordinari. A La Dighe si trovano alloggi in autentico stile isolano principalmente sulla costa occidentale, mentre il resto dell’isola rimane pressoché  incontaminato e il mezzo migliore per visitare l’isola è la bicicletta ed è comune vedere carri trainati da buoi.

Altre belle isole dove poter scegliere di soggiornare sono Silhouette, verdissima, un vero paradiso naturale con belle spiagge protette dalla barriera corallina.
Desroches ricca di bellissime spiagge e lagune dai colori mozzafiato.
Frégate con le sue storie di pirati e con le sue candide e morbide spiagge.

Avete mai detto nella vita:”Basta, mollo tutto e vado su un’isola deserta?”

Beh, non è proprio deserta, ma sicuramente dà l’idea di un luogo lontano da tutto, dove pace infinita e contatto con la natura raggiungono i massimi livelli. E’ Denis Island: un banco di corallo ricco di palmeti e alberi di takamaka, un luogo dove i ritmi seguono la semplicità della natura.

Poi ci sono Bird Island e North Island, luoghi dove la verdeggiante vegetazione e la candida sabbia offrono un habitat perfetto per le tartarughe giganti (a Bird Island infatti c’è la casa di Esmeralda, la tartaruga gigante più grande al mondo).

Cose da fare alle Seychelles

Le Seychelles non sono solo un luogo di assoluto relax, ma offrono molteplici attività e svaghi. Ad esempio si possono gustare gli scenari meravigliosi da un punto di vista diverso guardandoli dal mare grazie a escursioni in catamarano o in kayak.
Chi ama la pesca troverà molte occasioni per cimentarsi con questa attività così come chi vuole avere la gratificante esperienza di un’immersione intorno agli atolli cristallini, immergendosi in un vero acquario vivente.
Le Seychelles hanno una lunga tradizione di grandi opportunità per praticare il windsurf, il surfing e il kite surf.
Altri sport acquatici sono lo sci d’acqua, giri in canoa, navigazione a vela e molto altro.
Sulla terraferma si possono fare escursioni per conoscere la varietà di flora e fauna esistente sulle isole. Pensate che qui si trovano oltre 150 specie di piante endemiche e solo su queste isole vive il raro pappagallo nero.
Inoltre si può praticare il golf o si può godere di una bellissima passeggiata a cavallo sulle incantevoli coste.

Cose da assaggiare

Gli ingredienti base della cucina creola sono il pesce, il riso, frutta, verdura e spezie. Potrete assaggiare una grande varietà di frutti di mare e diversi tipi di pesce come lo squalo, il barracuda, il pesce reale, il polpo, i calamari, il luccio, il pesce pappagallo, la cernia e altri.
Piatti tipici sono la daube, uno stufato con una salsa dolce; la rougaille, una salsa a base di pomodori usata con il pesce o la carne; il carii coco, pesce o carne al curry con crema al cocco; il pesce marinato al limone; i brèdes, una varietà locale di spinaci; insalate di cuori di palma; tranci di pesce alla vaniglia e budini al latte di cocco.

E se poi ve la sentite potrete assaggiare il pipistrello gigante: dicono abbia il sapore della faraona!

1 COMMENT

  1. Sono stata alle Seychelles, sia a Mahé, che a Praslin e a La Digue e quest’ultima è davvero incantevole. Le altre sono belle, ma la Digue merita un discorso a parte. Piccola piccola, la si gira in bicicletta, ha delle spiagge meravigliose. Ci sono dei b&b assolutamente a portata di tutti e anche se considerata una meta da sogno, se si riesce ad organizzare da soli il viaggio, il volo ed il soggiorno, stando attenti agli scali,è un viaggio che si può fare. Certo, non dico che sia economico, ma sicuramente il prezzo è notevolmente diverso se si va in Agenzia e si prenota un albergo lussuoso o si ricorre al fai da te e si dorme in pensioni carine, ma non a cinque stelle. Ricordo che noi eravamo in un b&b in riva al mare, presso una pensione di ragazzi irlandesi. Hanno una luce che acceca, e il mare è veramente come nelle foto. Ah…quanti ricordi.
    Raffaella

Rispondi