Sfizi allo Streeat European Food Truck Festival

Ultima modifica 30 Ottobre 2017

Il festival del cibo da asporto in camioncini, lo Streeat European Food Truck Festival, si è aperto ieri sera alla Città dell’Altra Economia a Testaccio, dietro al vecchio mattatoio, resterà fino a domani, 29 marzo, prima di iniziare un giro per altre città d’Italia.11091527_1027401453940110_5892528362483755326_n

Un sole e un caldo quasi estivo ci hanno convinto, oggi, ad andare a provare gli sfizi e i fritti proposti, a giocare lì all’aperto e a visitare la mostra contro il Nucleare, ospitata negli spazi del Macro. Ma soprattutto a masticare delizie.

Care e agognate delizie da strada

Il festival era sicuramente affollato di affamati avventori di tutti i tipi, che si sono avventati sul consueto fritto e pizza con la mortazza. C’erano panini e delizie vegane, un risotto alla milanese squisito, primi piatti al riso nero e molti altri piatti fantastici che sicuramente invogliavano a fare le file kilometriche per gustarle.

FullSizeRender-6

Soprattutto c’erano i soliti furbastri che si incastravano nelle file, fortuna che c’era anche una mamma armata di nanuzz dormiente nel passeggino che li puntava tutti, ecco come ho trascorso l’ora di fila per mangiare 14 arrosticini e un fish and chip molto buoni ma decisamente cari.

FullSizeRender-1

Ecco i prezzi secondo noi erano alti, non esattamente da street food e se pago 7 euro per un ottimo risotto alla milanese ecco forse non ne pago volentieri 6 per 7 arrosticini. Decisamente troppo, come per le ali di pollo 3 per 6 euro.FullSizeRender-7

L’evento era organizzato molto bene: i camioncini erano distribuiti intorno al piazzale e ai tavoli centrali, i bagni collocati in fondo, lontano dalla folla. Anche se erano i chimici e forse per i bambini una toilette apposita con tavolo del cambio sarebbe stata un’idea molto gradita alle famiglie presenti.

La giostra a pedali

Amo molto la Città dell’Altra Economia per motivi personali, perchè la libreria Tana LiBeri Tutti, li presente organizza sempre laboratori speciali, perchè l’architettura da ex-mattatoio permette ai bambini di arrampicarsi liberamente sulle strutture di ferro.
Oggi però mi è piaciuta ancora di più per il Ciclotto; un invito a partecipare con tutta la vostra forza generatrice in divenire come parte attiva del viaggio circolare che è la vita.

Una giostra per bambini spinta dai pedali della bicicletta al centro, la forza motrice che fa divertire i piccoli è l’adulto. I miei gemelli di 7 anni volevano andarci e dopo esserci arresi un paio di volte per la fila, alle 16 ci siamo messi pazientemente ad aspettare di ricevere il numeretto per salirci.

FullSizeRender-4

FullSizeRender-5Ogni bambino che partecipa ha la possibilità di riuscire ad afferrare un oggetto dalle mani del giocoliere in una visione non competitiva del divertimento.

Ci è piaciuta perchè…

L’atmosfera è sempre familiare, ci sono diverse aree di gioco per i bambini, compresa una sabbiera per i più piccoli.

Stasera e domani potete ancora gustare le delizie dello Streeat European Food Festival!


Arianna 

Rispondi