Sogni per bambine ribelli: un gioco dove si vince tutti insieme

Ultima modifica 22 Aprile 2021

Quando nel 2017 è stato pubblicato il libro Storie della buonanotte per bambine ribelli di Francesca Cavallo ed Elena Favilli, pubblicato da Mondadori, noi vivevamo ancora in Inghilterra. Leggendo pareri e recensioni mi ha incuriosito molto e sapevo sarebbe diventato uno dei volumi preferiti da Lavinia.

Così sono corsa in libreria e ho comprato la versione in inglese.

Non mi sbagliavo! Leggendo questo libro, io e Lavinia abbiamo vissuto sorprendenti avventure al fianco delle 100 protagoniste coraggiose di cui parla questo bellissimo libro e abbiamo conosciuto tante donne straordinarie di cui ancora non avevamo sentito parlare.Sogni per bambine ribelli

Adoriamo quel libro e non potevamo lasciarci scappare il gioco di società a esso ispirato: Sogni per bambine ribelli prodotto da Cranio Creations.

Questo è un gioco per tutta la famiglia in cui devi lasciarti ispirare dalle splendide illustrazioni delle carte da gioco e ricavare gli indizi necessari a indovinare le 40 incredibili donne selezionate dal libro che è stato uno dei maggiori casi editoriali degli ultimi anni.

È un gioco semplice ed evocativo, immediato e divertente che coinvolgerà bambine, bambini e genitori ribelli.

Il gioco funziona così: a ogni turno, un giocatore deve pescare una tessera obiettivo per scoprire quale tra le 9 donne selezionate a inizio turno gli sarà assegnata. Lo stesso giocatore deve anche pescare 7 carte indizio artisticamente illustrate per cercare le associazioni vincenti che faranno indovinare la donna selezionata agli altri giocatori, guardano le carte indizio selezionate.
Tutti gli altri giocatori collaboreranno e si accorderanno su quale personaggio indicare. Si gioca tutti insieme e si vince solo se si collabora!

Questo particolare di gioco mi ha decisamente conquistato!Sogni per bambine ribelli

Sono, inoltre, a disposizione 7 lampadine che verranno spente se si ha bisogno di ulteriori carte indizio oppure se un personaggio non sarà indovinato.

Lo scopo del gioco è riuscire a riconoscere tutte e 9 le straordinarie donne selezionate prima che le lampadine siano tutte spente, ovvero prima di rigirare tutte le tessere lampadina.

L’età di gioco consigliata sulla confezione è dagli 8 anni in su per due o più giocatori.

Lavinia ha solo 6 anni, ma dopo un paio di partite in cui ha richiesto il mio supporto più che altro nell’interpretazione degli indizi, è entrata nel meccanismo di gioco e si è appassionata. Ha coinvolto anche il papà e, insieme abbiamo giocato numerose partite.

Le carte indizio evocative sono un altro dei particolari che mi ha conquistato. Le illustrazioni, decisamente oniriche, contengono molti particolari colorati e inusuali capaci di rendere ogni turno e ogni partita completamente differente.

Sogni per bambine ribelli è un regalo che non può mancare sotto l’albero di Natale delle ragazzine sveglie e curiose come la mia Lavinia.

Rispondi