Strange World – Un mondo misterioso [Recensione]

Ultima modifica 27 Novembre 2022

Venerdì siamo stati al cinema per vedere il 61° Classico della Walt Disney, Strange World – Un mondo misterioso.

Premesso che ha ricevuto una “B” da CinemaScore, dopo la sua uscita nelle sale nord-americane, ed è il più basso che hanno mai ricevuto, secondo me una visione va data.

Alle mie bimbe, di 6 e 3 anni, è piaciuto anche se devo dirvi che forse entrambe non l’hanno capito a pieno, come noi adulti.

Posso dire che è vero, rispetto ad altri film, questo le ha appassionate e coinvolte meno.

Ma vediamo di cosa parla il cartone animato in questi giorni nelle sale.

Strange World – Un mondo misterioso la trama

Il protagonista è Searcher Clade, figlio del grande esploratore disperso da 25 anni Jaeger Clade.

Searcher ora è adulto, marito, padre, coltivatore e salvatore di Avalonia a cui si deve la scoperta che ha rivoluzionato l’intero Stato: la pianta che produce energia.

Searcher ha sempre fatto fatica ad andare d’accordo con suo padre, leggendario esploratore, che voleva scoprire cosa c’era al di là delle montagne.

Lui era più interessato alla botanica e alle proprietà delle piante.

Anni dopo la stessa cosa succede con suo figlio Ethan, che ha un indole più simile al nonno, anche se non l’ha mai conosciuto e non vuole proprio seguire le orme del padre.

A movimentare la loro ordinaria vita, arriva la presidente di Avalonia, Callisto, vecchia conoscenza di Searcher.

Una minaccia incombe su di loro, partiranno così per un’ultima esplorazione in un mondo sotterraneo misterioso e molto colorato.

Searcher, sua moglie Meridian e il loro figlio Ethan, insieme al cagnone Legend si ritroveranno ad affrontare un’avventura fantastica per la salvezza di Avalonia.

Strange World
Scena del film

Padri e figli che insieme salvano il Pianeta!

Partiamo con il parlare di questo film, vi devo dire che non mi è dispiaciuto ma non mi ha neanche entusiasmato.

L’ho trovato lento e poco sviluppato in alcuni punti.

Credo che al suo interno ci siano molti spunti di dialogo con i bambini, anche per i più piccoli.

Ad ogni modo, credo sia perfetto e comprensibile a pieno dai 10 anni in sù.

Altea, che ha quasi 7 anni, è riuscita in parte a capire il vero significato che questo film, Strange World, si porta dietro.

Detto questo, posso dirvi che il mondo ed i colori usati per crearlo sono davvero bellissimi ed affascinanti.

Qui, troverete strane creature, a metà tra animali conosciuti, dinosauri e organismi monocellulari un pò invadenti.

Come Splat, una sorta di ameba, dai colori vivaci e dalle forme particolari che non ha volto ma allo stesso tempo riesce ad essere perfettamente espressiva.

Mi sono piaciuti molto i disegni e soprattutto la rappresentazione fumettistica presente all’inizio e alla fine del film, che fa un po’ film “pulp” e ricorda Viaggio al centro della Terra di Jules Verne.

Strange World
Scena del film.

I messaggi presenti in Strange World

A mio avviso, ci sono diversi messaggi nel film d’animazione Disney.

Il primo è quello che ci troviamo davanti ad una società multietnica, come è nella vita di tutti i giorni.

Infatti, il matrimonio di Searcher con la moglie Meridian è misto e devo dirvi che è stato bellissimo vedere un bambino, nato dall’amore di una coppia mista riconoscersi nel film.

Lui italiano e lei brasiliana dalla pelle scura, il bambino mulatto proprio come Ethan.

“Mamma guarda, sono come noi! E’ la nostra famiglia!”

L’ho sentito dire dalla fila dietro la nostra.

Ed è importantissimo che i bambini si riconoscano visivamente nelle famiglie dei film e dei cartoni.

Ovviamente, tutta Avalonia comprende etnie diverse che convivono sullo stesso territorio.

L’altro importante aspetto è che Ethan è omosessuale, per la prima volta, non c’è la paura di dichiararlo, di fare coming out ma è semplicemente un dato di fatto, puro e semplice.

Ethan è alle prese con la sua prima cotta ed è bellissimo il modo in cui il padre si intromette facendo il terzo grado al ragazzo.

Perché è esattamente quello che qualsiasi padre farebbe per il proprio figlio/a, indubbiamente una delle mie scene preferite del film.

Questo è sicuramente un grande passo avanti delle Disney per aggiornarsi sulla società di oggi e rendere ancora più inclusiva e veritiera.

Nel film come abbiamo detto sono presenti tre generazioni di Clade e qui, entrano in conflitto i rapporti tra genitori – figli.

Gli abbiamo visti all’inizio tra Searcher e suo padre e poi li troveremo tra Searcher e suo figlio.

Questo film ci fa vedere come i genitori hanno spesso la tendenza a proiettare sé stessi sui figli, incuranti dell’identità che questi ultimi vogliono costruirsi.

INFINE, IL MESSAGGIO FONDAMENTALE PRESENTE NEL FILM E’ QUELLO DI UN ECOSISTEMA CHE STA MORENDO ED E’ MINACIATO DA SE’ STESSO.

Un paragone con l’inquinamento ed i nostri rifiuti sulla Terra.

Sfruttiamo al massimo le energie del territorio lasciando così morire la nostra unica fonte di vita, proprio come Avalonia.

E’ proprio di questo che racconta Strange World, dobbiamo sensibilizzare e sensibilizzarci sull’importanza di salvaguardare e tutelare la Terra, perché se questa muore per colpa nostra muore anche l’intera specie umana.

Strange World
Scena del film.

#Speventometro0

Non ci sono scene che possono spaventare.

Dati tecnici:
Strange World – Un mondo misterioso
di Don Hall
2022, Walt Disney Pictures
durata 1 h e 42 min
Film d’animazione, avventura.

Rispondi