Un tardo pomeriggio puffoso!

0
126

Milano, cinema Odeon ore 18.00. Anteprima cinematografica de I puffi 2 in 3D.
Pop corn, occhialini, figlio che canterella La la lalallala, la la lallala… direi che non manca nulla.

Ed eccoli finalmente apparire sullo schermo.

Hanno oltre 50 anni e non li dimostrano, i simpatici ometti blu nati dalla matita del disegnatore belga Pierre Culliford, in arte Peyo, il 23 ottobre 1958, sicuramente tra i personaggi più amati degli anni 80, sono pronti a conquistare le nuove generazioni.

I-Puffi-2-recensione

Gargamella è un famosissimo o mago, l’unico a cui si aprono le porte dell’Operà di Parigi. Usa l’essenza di puffo per fare grandiose magie, a cui il popolo della terra non puo’ resistere!

Ma il suo unico scopo nella vita resta quello di catturare gli esserini blu.

Crea così una coppia di dispettosi Monelli, creature assomiglianti ai Puffi, ma per farli diventare dei veri Puffi e poterli quindi strizzare per estrarre la famosa essenza, ha bisogno di uno speciale incantesimo, e solo Puffetta ne conosce la formula, visto che Grande Puffo l’aveva usata per trasformare lei.

Così rapisce Puffetta e la porta con se a Parigi, dove tutti lo venerano.

Ma i Puffi non lasciano certo la loro amica in pericolo e così Grande Puffo, Tontolone, Vanitoso e Quattrocchi partono alla volta di Parigi accompagnati da Patrick e Grace Winslow, il loro figlio Blu e un irresistibile e simpaticissimo nonno…

E Puffetta? Diventerà una Monella come Pestifera e Frullo e darà a Gargamella la formula segreta oppure capirà che  l’amore dei Puffi per lei è Vero Blu?

Perchè… ”non importa da dove vieni è importante chi scegli di essere!”

 Direi un gran bell’insegnamento. Complimenti Grande Puffo!

A parte la visione in 3d, che sinceramente non consiglio, il film è davvero puffoso! E se già la mia voglia di andare a Parigi era tanta, ora si è decisamente quadruplicata!

In occasione dell’uscita di questo film, Nord-Sud edizioni, marchio di Adriano Salani Editore, pubblica cinque libri per i lettori più piccoli. Uno di questi è un bellissimo libro per scoprire ” Cosa serve per essere un Puffo” con Puffi pop out.. che mio figlio ieri sera ha praticamente divorato!

Milanesedipendente, uno spiderfiglio a un marito che adoro. Sono una persona leale, cortese, pazza ma senza strafare, permalosissima e un po’ pignola. Avere a che fare con me non è semplice, ma se scatta la scintilla...

Rispondi