Termometro digitale per misurare la temperatura

Ultima modifica 15 Dicembre 2017

 

Chi è mamma sa che gli asili e le scuole stanno iniziando a riempirsi di malattie, febbri e qualche malattia infettiva.

bambini e febbre

Questo vuol dire che presto o tardi la febbre arriverà anche nelle nostre case.

Da mamma ho notato che esiste una fase nella vita dei bambini in cui diventa difficile anche solo misurare la febbre non so se per paura nei confronti del termometro o per quale altro strano motivo.

Da quando, per legge, i vecchi termometri a mercurio non possono più essere utilizzati, in quanto tossici sia per l’ambiente che per la nostra salute, si è “imposto l’uso di “altri ” termometri.

Tra questi ci sono i termometri digitali che hanno il vantaggio di avere un costo contenuto, di misurare la temperatura in pochi secondi e di essere adatti a tutte le età.

Lo svantaggio di questo tipi di termometri è che essendo alimentati a pila, quest’ultima può esaurirsi al momento del bisogno.

Quando il bimbo è molto piccolo vengono usati per via rettale e garantiscono un buon livello di precisione. Hanno il vantaggio di dare la misurazione in pochi secondi (il termometro a mercurio aveva bisogno di almeno 5 minuti) e avendo la punta in silicone non creano dolore al piccolo durante la misurazione.  Inoltre quando la temperatura è stata rilevata emettono un segnale acustico.

termometro

Oppure si possono usare per via orale a patto che il bambino tenga la bocca chiusa per non alterare la misurazione o per via ascellare (modalità consigliata quando il bambino è un po’ più grandicello o per gli adulti).

Il termometro digitale è abbastanza preciso, soprattutto se si esegue la misurazione per via rettale, non ho invece esperienza sulla misurazione per via orale.

Come mamma quello che apprezzo di questo termometro è la rapidità di misurazione rispetto al vecchio termometro a mercurio.

Un altro problema che ho riscontrato è che in una fase della vita dei bambini (più o meno intorno all’anno o poco dopo), questo tipo di termometro è di difficile utilizzo perché il bambino non accetta più la misurazione rettale ed è troppo piccolo per eseguire correttamente sia quella orale che quella ascellare.

Pur essendo uno strumento adatto a tutta la famiglia ho letto in rete che la precisione di questo termometro tende a diminuire se si sceglie la misurazione per via ascellare risulta quindi uno strumento maggiormente adatto all’uso per i bambini.

Laura Zampella

 

 

 

Rispondi